scarica l'app
MENU
Chiudi
02/06/2020

Grazie alla “Sua” il virus non ferma gli appalti

Il Tirreno

La "Stazione unica" dell'amministrazione provinciale ha gestito da remoto le procedure per oltre venti enti lavori pubblici
pistoiaÈ stata decisiva per scongiurare ulteriori danni all'economia e garantire comunque, nonostante l'emergenza coronavirus, lo svolgimento delle gare per gli appalti pubblici. Si tratta della Stazione unica appaltante della Provincia, conosciuta dagli addetti ai lavori come Sua, che lavora per 16 Comuni, per la Provincia di Prato, per 4 Società della Salute e per vari altri enti del territorio, occupandosi di tutte le fasi delle gare di appalto, dalla progettazione, alla pubblicazione del bando, dai controlli, all'aggiudicazione finale. In queste settimane di emergenza epidemiologica, la macchina provinciale degli appalti ha gestito tanta parte delle singole procedure di gara da remoto, con sedute in videoconferenza e commissioni giudicatrici operative a distanza. «La scelta di rimanere operativi da remoto - spiega l'amministrazione - è stata sostenuta dal presidente della Provincia Luca Marmo con l'obbiettivo di non creare ulteriori danni al mondo economico ed è risultata decisiva per garantire i livelli di operatività ottenuti».Tra gli esempi di singole gare effettuate da remoto in queste ultime settimane, c'è la procedura aperta per l'appalto del servizio di gestione ed organizzazione della comunità per minori "La Locomotiva", per la Società della Salute della Valdinievole, con sedute pubbliche di gara in videoconferenza effettuate il 7 e il 12 maggio. C'è poi la procedura negoziata per l'affidamento dei lavori per l'intervento di sostituzione della centrale di condizionamento della ex caserma dei vigili del fuoco in via Galcianese, a Prato, effettuata per la Provincia di Prato, con seduta pubblica di gara il 14 maggio. Quindi la procedura negoziata per l'affidamento dei lavori di riqualificazione ex mercato dei fiori di Pescia (primo stralcio) per il Comune di Pesci, con seduta pubblica di gara il 15 maggio. Altra procedura aperta, quella per l'appalto della gestione servizi cimiteriali per il Comune di Agliana, le cui sedute pubbliche di gara si sono tenute il 21 e il 26 maggio.«Nella ripresa del nostro Paese gli investimenti pubblici dei Comuni sono fondamentali - spiega il presidente Marmo - Da qui l'importanza del lavoro della Stazione appaltante della Provincia, che approfitto per ringraziare, perché seppur con un organico molto ridotto riesce ad iniettare nel tessuto economico ossigeno».Le informazioni sugli appalti e i bandi gestiti dalla Sua sono reperibili sulla pagina istituzionale della Provincia, alla sezione https://www.provincia.pistoia.it/gare. --