scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
30/07/2021

Gravina non lascia soli gli animali abbandonati

La Gazzetta Del Mezzogiorno

RANDAGISMO L ' IMPEGNO CONVENZIONE SCADUTA Pronto il bando per l ' affidamento del canile sanitario e del canile rifugio «L ' assistenza continuerà a essere garantita»
Al via lunedì i lavori di adeguamento dei locali dell ' ex mattatoio
MARINA DIMATTIA l GRAVINA. Due in uno. Canile rifugio e sanitario: bando in itinere. È già in fase di elaborazione un nuovo bando di affidamento congiunto per la gestione del canile sanitario e rifugio nell ' ex mattatoio comunale. Nelle more del completamento dell ' iter, verranno assicurate le prestazioni necessarie alla cura dei randagi gravinesi: lo conferma l ' assessore delegato al randagismo, Giuseppe Laico, evidenziando come attraverso un atto di determinazione a firma del comandante della Polizia locale, il maggiore Simone Lamuraglia, si sia affidato agli uffici municipali competenti l ' espletamento degli adempimenti consequenziali necessari all ' avvio del bando stesso. «Voglio rassicurare i cittadini - commenta l ' assessore Laico - in ordine alla piena funzionalità del nostro canile, presso il quale continueranno ad essere garantiti tutti gli interventi di cura e di ricovero dei nostri amici a quattro zampe. Tutto questo sino all ' ag giudicazione della prossima gestione della struttura che avverrà, salvo intoppi, a stretto giro». Il bando fa seguito alla scadenza della convenzione con l ' Oasi del Cane di Corato, alla quale era affidato il servizio di ricovero e mantenimento dei cani vaganti ritrovati o catturati da Servizio Veterinario della Asl nel territorio del Comune di Gravina. «L ' importo a base di gara - prosegue l ' assessore - pari a 126.472,50 euro, verrà ripartito in 113.332,50 euro da destinarsi al canile rifugio e 13.140,00 euro per la gestione di quello sanitario. Nella sostanza, si richiederà di proseguire così come sino a ora è stato fatto, con le consuete mansioni di mantenimento di condizioni igienico sanitarie ottimali degli animali e degli spazi, unitamente alla indizione di giornate di apertura al pubblico, così da incentivare le adozioni». Nel frattempo, entro lunedì - fanno sapere dal Comune - prenderanno avvio presso la struttura adibita a canile, gli interventi di installazione di un impianto di videosorveglianza e della fornitura di citofoni e suppellettili utili alla cura ed all ' assistenza sia dei cani affetti da patologie infettive, sia delle cagne e dei loro cuccioli. I lavori riguarderanno, in particolare, due locali che verranno destinati alle cure degli amici a quattro zampe che necessitano di maggiore assistenza: nello specifico, uno verrà destinato al ricovero di esemplari con malattie trasmissibili e contagiose, quali ad esempio leishmaniosi, parvovirosi e rogna, che comportano il rispetto di condizioni di isolamento. L ' al tro locale ospiterà invece mamme e cuccioli. AMICI A QUATTRO ZAMPE Nuovo bando del Comune per la gestione del canile sanitario e rifugio ospitato nell ' ex mattatoio .