scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
21/05/2021

Grandi opere, pronti i progetti per poter partecipare ai bandi

Il Tirreno

Dal mercato del Carmine a Villa Bottini, dalle palestre al Castello di Nozzano ecco le idee con cui il Comune vuole intercettare fondi europei, statali e regionali il piano approvato dalla giunta
Lucca. Guardare al futuro da due prospettive: quella sul lungo termine e quella immediata. Da un lato con la progettazione di grandi opere pubbliche e dall'altro con nuove risorse da destinare subito alle manutenzioni: sono le due direttrici, viene spiegato nella nota di Palazzo Orsetti, su cui l'amministrazione ha lavorato per la prima variazione del programma triennale delle opere pubbliche che la giunta ha approvato martedì. Si tratta di sei progetti di fattibilità economica che saranno parte integrante del nuovo programma. «Attraverso una rimodulazione degli interventi - dice l'assessore ai lavori pubblici Francesco Raspini - e quindi senza gravare ulteriormente sul bilancio, abbiamo destinato 500mila euro in più alle asfaltature: in questo modo, già per quest'anno, ci saranno a disposizione un milione e 250mila euro per sistemare le strade del territorio comunale, partendo dalle situazioni più critiche segnalate dagli uffici e dai cittadini». Attenzione sarà prestata anche ai parchi gioco, con 118mila euro che verranno utilizzati per la loro manutenzione (con la sistemazione dei giochi e del verde) e per la realizzazione, ex novo, di un ulteriore spazio dedicato al tempo libero dei bambini e delle famiglie. «Le risorse destinate ai parchi gioco diventeranno una previsione stabile anche per il futuro - si legge sulla nota del Comune - con l'obiettivo di aumentare gli spazi all'aperto destinati allo svago e di incrementarne la cura». Altri 80mila euro saranno infine destinati al rifacimento di piazza Santa Maria, come previsto dal Piano di dettaglio della mobilità e della sosta in centro storico. «Accanto a questi interventi - continua la nota - che verranno messi subito in cantiere (le gare per le asfaltature partiranno appena sarà approvata la variazione), l'amministrazione ha voluto guardare al futuro, inserendo nel programma triennale una progettazione per molte opere pubbliche che servirà per partecipare a bandi del governo e della Region». «I Comuni, da soli, non sono in grado di destinare risorse ingenti alle opere pubbliche - prosegue Raspini - per questo diventa essenziale sviluppare una progettazione seria e puntuale, che metta l'amministrazione in grado di ottenere finanziamenti dall'Europa, dallo Stato e dalla Regione. Questo abbiamo voluto fare, concentrandoci su tre tipologie di intervento, con un totale di undici progetti che serviranno a partecipare a una serie di bandi e che, se anche tutti non otterranno un finanziamento subito, resteranno alla città come patrimonio di idee da sviluppare in futuro». Tre sono i tipi di bando per le quali si candideranno i progetti. Al bando di rigenerazione urbana, col quale il governo destina un totale di 20milioni di euro ai Comuni, Lucca parteciperà tra le altre cose con il mercato del Carmine (quattro milioni e 300mila euro per il completamento dei lavori di miglioramento sismico iniziati nello scorso mandato amministrativo); con la palestra dei Bacchettoni (un milione di euro, ed è già approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per l'intervento di adeguamento sismico); con l'abbattimento e la ricostruzione del magazzino comunale di San Filippo, dove si prevede di allestire anche un laboratorio teatrale a servizio del Giglio per la produzione di nuovi spettacoli (per milioni e 400mila euro) e con villa Bottini (per due milioni e 500mila euro per la sistemazione degli spazi esterni). Altri progetti riguardano la sistemazione della palestra di San Lorenzo a Vaccoli (due milioni e 700mila euro per la sistemazione interna e degli spazi esterni), la riqualificazione dell'impianto sportivo di Massa Pisana (300mila euro) e la realizzazione di aree attrezzate per il miglioramento della fruibilità del parco fluviale del Serchio e delle sue spiagge (500mila euro). Parteciperà invece a un bando per l'edilizia scolastica il progetto di ristrutturazione della scuola d'infanzia di Pontetetto (un milione e 100mila euro). Nell'ambito dei bandi regionali saranno richiesti finanziamenti ancora per il mercato del Carmine (400mila euro, in questo caso per dotarlo di nuovi infissi) e per il Castello di Nozzano, che l'amministrazione comunale intende valorizzare con l'inizio del restauro delle mura e con l'inserimento di una nuova illuminazione scenografica (per 270mila euro). --© RIPRODUZIONE RISERVATA