scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
30/04/2021

GRANDI OPERE E NON SOLO PER RECUPERARE LA CRISI E FAR SALIRE IL PIL

Libero - FRANCESCO FORTE

La adozione di una nuova legge sugli appalti, con procedure snelle, è una delle riforme che vengono richieste per l'accesso al Recovery Fund, meglio definito come Next Generation EU, ossia NGEU. L'anagrafe delle "Opere Pubbliche in Corso " del MEF (Ministero Economia e Finanze ) del 2020 le valuta in 200 miliardi. Per il 50% manca il finanziamento. La quota di quelle del Sud e Isole prive di finanziamento è di 44 miliardi. Si tratta di 11.500 opere: accanto alle grandi, una miriade quelle regionali e locali di cui dovrebbe occuparsi la Cassa Depositi e Prestiti, che invece si impegna nelle autostrade. Ciò che occorre ora, per una scossa all'economia con il finanziamento NGEU, è di cantierare la quota più alta possibile delle grandi e medie opere infrastrutturali e degli altri investimenti bloccati o ritardati delle procedure vigenti e dalla carenza di risorse finanziarie dal bilancio pubblico. A questo fine, innanzitutto, è utile l'elenco dettagliato delle opere indicate nel DCPM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) del Governo Conte 2 riguardante la nomina di Commissari preposti allo sblocco di opere bloccate. L'elenco in questione contiene 1) la descrizione di ciascuna opera, 2) il soggetto (o soggetti) che la ha in carico, 3) lo stato dei lavori (quasi tutti interamente o in gran parte ancora da realizzare), 4) il costo, 5) le fonti del finanziamento (spesso ancora non disponibile). Le grandi opere infrastnitturali del DCPM si suddividono in 4 categorie, che riguardano operatori che non fanno parte del perimetro della Pubblica Amministrazione Statale + una che ne fa parte, ma per importi finanziari e progettuali molto minori, tutti per l'edilizia di uffici e alloggio di personale. Le prime quattro categorie, quelle infrastrutturali, sono: 1. Opere autostradali e stradali, 2. Opere Ferroviarie, 3. Opere portuali, 4. Opere idrauliche. Gli importi maggiori sono in 2 e 1. Le tipologie dei progetti ferroviari, quasi tutti di FS (Ferrovie dello stato) riguardano: a)l'Alta Velocità (AV) oppure la velocizzazione di linee Freccia Argento (FA), le quali usano sia binari AV che binari normali con massima velocità 250 km; b) le Frecce Bianche (FB), che hanno una velocità massima di 200 km e non hanno bisogno di binari AV, i treni regionali, raramente liee Metropolitane e Metrò Leggere di superfice ML, che hanno una velocità massina di 100 km., possono fare molte fermate ripartendo rapidamente; c) a volte anche Stazioni Ferroviarie. 1. grandi opere infrastrutturali ferroviarie (costi in 000 euro) FONDI MEF/NGEU A questo totale vanno aggiunti: a) la miriade di progetti di opere minori in gran parte bloccate, di regioni e di enti locali, calcolabile in via approssimativa, ufficialmente, in 5 miliardi, cui si aggiungono i progetti che ora presentano Regioni e Comuni, per i servizi di trasporto locale come le linee tramviarie e le metropolitane leggere che ne sono la logica estensione: in questo caso lo "sblocco" è anche culturale e la collaborazione del Ministero dei trasporti in relazione alla conversione ecologica e all'accesso ai Fondi europei è essenziale e merita un fondo aggiuntivo per la parte innovativa (vedi sotto); b) le grandi opere degli interponi, bloccate da fattori finanziari e burocratici, oltre che da contrarietà politiche, il cui importo è stimabile in 4 miliardi; i finanziamenti si ottengono con i proventi degli interporti e con il bilancio pubblico e con i fondi regionali europei per le Regioni meno sviluppate o in ritardo ed ora anche con i finanziamenti del NGEU, anche per tutte le Regioni, visto che gli interporti riducono il traffico stradale di TIR e quindi l'inquinamento ambientale mediante il trasferimento delle merci trasportate su strada alle ferrovie e alle navi e viceversa; c) il Ponte sullo Stretto: il suo costo è valutato in 8 miliardi, di cui 3 per il 50% a carico del bilancio statale, che in cambio risparmia la sovvenzione ai traghetti, e per il 50% e a carico dei Fondi Strutturali Europei, come contributo a fondo perso, gli altri 5 a carico della società che gestirà il Ponte la quale avrà il provento dei pedaggi; d) le grandi opere portuali per le quali non vi erano ancora finanziamenti integrativi dei ricavi degli enti portuali o del MEF, ora co-finanziabili con NGEU; e) le opere edili degli immobili aventi diritto all'eco bonus del 110% che usufruiranno del NGEU; fi le grandi e medie opere infrastrutturali riguardanti la rete a banda larga per la digitalizzazione (stimate, per ora, in 5 miliardi di euro, che occorre almeno raddoppiare per avere una rete nazionale di qualità avanzata finanziabili col mercato e con NGEU, in cui sono prioritarie come "green economy"); g) le manutenzioni straordinarie della rete autostradale, a carico delle società concessionarie e per la rete stradale a carico dello stato, necessarie specialmente per i viadotti, per evitare altri crolli come quello del ponte Morandi di Genova; h) i lavori per la conversione da carbone a elettricità dell'acciaieria dell'ILVA di Taranto anch'essi prioritari nel NGEU., stimati da Invitalia in 5,1 miliardi di euro; i) i lavori per la conversione ad elettricità delle alte acciaierie dell'ILVA e degli altre acciaierie e altri impianti affini stimabili in almeno altri 3 miliardi; /) lo sblocco delle opere dei cantieri dei terremoti recenti (erano previsti stanziamenti per 9 miliardi, sino ad ora ne sono stati spesi solo 3. Occorre sbloccare gli altri 6 tutti ottenibili sui fondi di NGEU, per la quota delle Regioni in ritardo e in parte per la quota Green economy); m) progetti innovativi di trasporto pubblico locale di riconversione ecologica: 2 miliardi. Il totale annuo equivale a poco più di un punto di PIL del 2019. Con un moltiplicatore dello 0,60 - che, trattandosi in gran parte di lavori edili, è prudenziale -- il contributo aggiuntivo alla crescita del PIL sarà dell'i,6%. In 7 anni significa lo 11,2% con un recupero pieno della decrescita del 9% del 2020, + altri 2 punti di crescita + il tasso composto difficile da calcolare perché dipendente non tanto dai calcoli attuariali, quanto dai fattori psicologici previsionali, che possiamo stimare in un altro punto di PIL, con una situazione finanziaria migliore. E questo perché l'onere per il nostro debito pubblico sul mercato finanziario è molto minore, dato che una quota rilevante è verso le istituzioni europee.

Foto: Professore emerito di Economia pubblica, Università La Sapienza, Roma


Foto: TIPOLOGIA DELL'OPERA


Foto: COSTO-DISTANZA OSSERVAZIONI


Foto: AV. BRESCIA VERONA PADOVA


Foto: 8.644.000. KM 240 I CANTIERI SONO GIÀ IN


Foto: FUNZIONE, IL PROBLEMA È SOLO FINANZIARIO


Foto: TIPOLOGIA DELL' OPERA COSTO-DISTANZA OSSERVAZIONI FONDI UE 50% MEF50%= 1.500 3.000.000 KM 280 50% GIÀ FINANZIATO COMPLETAMENTO AV FORTEZZA VERONA PADOVA IN RELAZIONE AL TRAFORO DEL BRENNERO I CANTIERI SONO IN FUNZIONE, DATO IL COFINANZIAMENTO EUROPEO PREGRESSO, ORA NGEU MEF NGEU VELOCIZZAZIONE LINEA VENEZIA TRIESTE 1.200.000 KM 166 TRENO REGIONALE E COLLEGAMENTO AEROPORTI- ML 1.540.000K MEF NGEU GENOVA VENTIMIGLIA PROGETTO AV-FB TRENO REGIONALE LAVORO / TURISMO AV-FB-LM KM 166 ME-FS-NGEU COMPLETAMENTO PESCARA FOGGIA BARLETTA BARI 700 000KM 314 CANTIERI IN FUNZIONE- DA FINANZIARE RADDOPPIO AV ROMA PESCARA 2.930.000 MEF-FS NGEU KM 250 PROGETTO SPROPORZIONATO ALLA FUNZIONE DA CAMBIARE IN ML+FB 3.753.000 MEF-FSNGEU LINEA FERROVIARIA ORTEFALCONARA KM 220 1) RADDOPPIO SPOLETO-TERNI 1) 572.000 ERA FINANZIATO QUASI TUTTO A CARICO DEL MEF, ORA VA FINANZIATO ANCHE FS-NEU E VANNO VERIFICATI I COSTI E, PER II PROGETTO DI FATTIBILITÀ LA NECESSITÀ DELLE OPERE, FB, ML 2) 369.000 3)0; (1919) 2) POTENZIAMENTO INFRASTRUTTURALE ORTEFALCONARA 3) RADDOPPIO FOLIGNO-FABRIANO PROGETTO. FATTIBILITÀ; 4) 80.000; 4) RADDOPPIO PM 228-ALBACINA ; 5) 0; (573.000) 6) 240.000= 5) RADDOPPIO PM 2 2 8 CASTELPLANIO (PROGETTO. FATTIBILITÀ)® NODO DI FALCONARA COMPLETAMENTO PRIMA FASE); 1.270.000 365.000-KM 50 URGENTE-ML-FB MEF-NGEU LINEA FERROVIARIA FERRANDINAMATERA AV SALERNO REGGIO CALABRIA 2.085.000 FS-NGEU UPGRAOING IN VERO PROGETTO AV KM 450 1.477.000 INTERCITY ML FS-NGEU KM255 VELOCIZZAZIONE TARANTOMETAPONTO POTENZA BATTIPAGLIA, SENZA I TRENI DI TIPO INTERNAZIONALE 1.320.000 FS-NGEU RADDOPPIO CODOGNO CREMONA MANTOVA SI TRATTA DI OPERE PER FB-ML KM 100 POTENZIAMENTO PALERMO TRAPANI 144.000-KM111 FB-ML FS NGEU ANELLO FERROVIARIO ROMA 547.000 ML MEF-NGEU


Foto: TIPOLOGIA DELL' OPERA COSTO--DiSTANZA OSSERVAZIONI FONDI 2.304.000 FB-ML MEF-MIT COMPLETAMENTO RADDOPPIO PONTREMOLESE KM 30. NGEU RADDOPPIO NAPOLI BARI 5.887.000 FB-ML MEF-MIT KM 267 AV PALERMO CATANIA MESSINA 8.769,000 MIT-FS 212+112 NGEU PROGETTO ERRATO DATO IL NUMERO FERMATE INTERMEDIE NECESSARIE FB, OCCORRE FB+ML LINEA C METROPOLITANA DI ROMA MIT REGIONE COMUNE 5.874.000 NECESSARIA PER LA GREEN ECONOMY URBANA + CIRCUMVESUVIANA REGIONE-MIT-NGEU+ BEI 3.540.000 INIZIATIVA REGIONALE IN CORSO NECESSARIA PER IL TURISMO E IL TRASPORTO LOCALE 53.874.000 TOTALE OPERE FERROVIARIE DA SBLOCCARE CANTIERABILI DCPM 2. Grandi opere infirastrutturali stradali TIPOLOGIA DELL' OPERA COSTO-DISTANZA OSSERVAZIONI FONDI 1.888.000 ANAS FS NGEU STRADA STATALE JONICAA 4 CORSIE TRATTO CALABRO, SINO A REGGIO CALABRIA KM 410 PRIORITARIA, VA AFFIANCATA DALLA TRASFORMAZIONE DELLA FERROVIA REGIONALE JONICA IN ML 754.000 PRIORITARIA ANAS ANAS UPGRADING STRADA STATALE RAGUSA CATANIA A SUPERSTRADA 4 CORSIE KM 72 NGEU 466.000 ANAS NGEU ANAS, PORTO E INTERPORTO DI CIVITAVECCHIA, AREA INDUSTRIALE DI TERNI KM 18 UPGRADING DELLA CONNESSIONE FRA LA STRADA PORTO CIVITAVECCHIA-AI (AUTO STRADA DEL SOLE) IN SUPERSTRADA 4 CORSIE 666.600 ANAS ANAS-NGEU AUTOSTRADA DI CONNESSINE FRA AUTOSTRADA ROMA LATINA E A1 KM 42 1.050.000 MINISTERO TRASPORTI MEF MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADA STATALE SALARIA KM 208 1.920.000 ANAS FONDO COESIONE MEFANAS-NGEU UPGRADING STRADA EUROPEA GROSSETO FANO E.28 KM 286 139 MIT 50% FRANCIA 50% MEF STRADA STATALE 20, COLLE DI TENDA 149 MEF NGEU STRADA STATALE VALLERBIA MESSA IN SICUREZZA TRAHO RIVERGAROTRAVO KM 11


Foto: TIPOLOGIA DELL' OPERA COSTO -DISTANZA OSSERVAZIONI FONDI 490 KM 38 MEF-NGEU STRADA DEGÙ SCRITTORI TRATTO CALTANISETTA ENNA 177 MEF-NGEU VIADOTTO MOLISE STRADA STATALE 647 MEF NGEU 1 5 0 - KM 340 STATALE 37 APPENNINO ABRUZZO MANUTENZIONI 247 KM 35 MEF NGEU STATALE ADRIATICA FOGGIA SAN SEVERO 972 MEF NGEU STRADA SCORRIMENTO VELOCE MONTAGNA GARGANICA RADDOPPIO CARREGGIATA KM 14 STATALE DEL FORTORE LAVORI VARI 2 0 7 - K M 920 MEF-NGEU 1000 MIA STIMA IPOTETICA REGIONE NGEU N RETE VIARIA PROVINCIALE IN SARDEGNA MIA STIMA IPOTETICA REGIONE NGEU RETE VIARIA PROVINCIALE IN SICILIA 1000 11.275 TOTALE OPERE INFRASTRUTTURALI STRADALI 3. Opere infrastruttura!i idriche - IV. porti - V. edilizia statale - totale generale OPERE IDRICHE OPERE PORTOALI LAGO DI IDRO BRESCIA 61 MEF.NGEU 700.000 REGIONE DIGA FORANEA GENOVA NGEU INVASO DI PESCHIERA 600.000 MEF.NGEU DARSENA EUROPA 860.000 REGIONE PER ACQUEDOTTO DI ROMA LIVORNO NGEU 155.000 NGEU DIGA MACCHERONIS NUORO 65.000. MEF.NGEU POLO CANTIERISTICO PALERMO 1.715.000 DIGA MONTI DI NIEDDU CAGLIARI 270.000 MEF.NGEU TOTALE OPERE PORTUALI DIGA MEDAU AINGIU NUORO 114.000 MEF.NGEU EDILIZIA STATALE 60.000 MEF.NGEU POLIZIA DI PALERMO 102.000 MEF-NGEU DIGA PIETRAROSSA ENNACATANIA 40.000 MEF.NGEU POLIZIA DI CATANIA 128.500 MEF-NGEUU MESSA IN SICUREZZA DIGHE SARDE


Foto: OPERE IDRICHE OPERE PORTUALI TOTALE OPERE IDRICHE 1.201.000 MEF. POLIZIA DI REGGIO 32.500 MEF-NGEU NGEU CALABRIA 53.874.000 POLIZIA DI CROTONE 31.000 MEF-NGEU TOTALE OPERE FERROVIARIE TOTALE OPERE STRADALI 11.275.000 POLIZIA DI NAPOLI 168,200 MEF--NGEU TOTALE OPERE PORTUALI 1.715.000 POLIZIE DI ROMA 20.200 MEF--NGEU MEF TOTALE EDILIZIA PUBBLICA 528.800 7.800 POLIZIE DI BOLOGNA, IMOLA, 69.108.000 38.600 MEF TOTALE GENERALE MILANO, TORINO GENOVA GENOVA


Foto: Opere finanziabili con dcpm Conte di sblocco cantieri (dati in milioni) TIPO DI OPERA COSTO FONTE DEL FINANZIAMENTO 69.108 MERCATO M E F - E U - NGEU OPERE INFRASTRUTTURALI ED EDILI PIANO CONTE E CAMPANIA GRONDA DI GENOVA PROGETTO-PARTE DA ATTUARE 3.700 MEF-REGIONI- PORTO- NGEU OPERE MINORI REGIONALI E LOCALI IN PARTE BLOCCATE 5.000 COMUNI-REGIONI -EU-NGEU INTERPORTI BLOCCATI DALL'AVVERSIONE DEI 5 STELLE 3.000 MERCATO-REGIONI EU-NGEU PONTE SULLO STRETTO, OPERE VALUTATE IN 8 MILIARDI 8.000 MERCAT0-EU A FONDO PERSO OPERE PORTUALI BLOCCATE DALLA CARENZA DI FONDI 3.000 MERCATO-MEF-NGEU OPERE EDILI ECO BONUS 110% 9.000 MEF 5.000 MERCATO-MEF.NGEU OPERE INFRASTRUTTURALI BANDA LARGA DIGITALIZZAZIONE 4.200 MERCATO OPERE INFRASTRUTTURALI PER LA SICUREZZA DEI VIADOTTI 5.100 NGEU A FONDO PERSO DECARBONIZZAZIONE ILVA DI TARANTO CON PIANO ARCURI ALTRE DECARBONIZZAZIONI IMPIANTI SIDERURGICI 3.000 6.000 NGEU REGIONI IN RITARDO OPERE ANCORA DA REALIZZARE PER LE AREE TERREMOTATE 2.000 PROGETTI DI TRASPORTO LOCALE DI RICONVERSIONE ECOLOGICA TOTALE OPERE AGGIUNTIVE 55.000


Foto: TIPO DI OPERA COSTO FONTE DEL FINANZIAMENTO TOTALE SU 7 ANNI 126.108 TOTALE MEDIO ANNUO 118.015 PIL 2019 (1 %) ( % PIL 2020 16.472 ) 117.897 EFFETTO ANNUO PRIMARIO DELLO SBLOCCO SUL 1,00+1,00 PIL2019 MOLTIPLICATORE DEL PIL 1,6 + 1,6 EFFETTO PRIMARIO DELLO SBLOCCO CANTIERI PER 7 + 11,2 ANNI + EFFETTO COMPLESSIVO +12,2