MENU
Chiudi
03/08/2018

Gli spogliatoi a pezzi La società va all’attacco

L'Arena di Verona

SAN GIOVANNI LUPATOTO. Intonaco crollato, muri pieni di umidità, piastrelle delle docce rotte
L'associazione calcio: «Il Comune informato da maggio, finora solo promesse». La prossima settimana cominciano gli allenamenti
Si apre una nuova frattura fra amministrazione comunale e società calcistica San Giovanni Lupatoto che denuncia le gravi carenze di manutenzione degli spogliatoi (muri pieni di umidità, piastrelle delle docce rotte e distacchi di intonaco). Ma il comune risponde per le rime.A puntare il dito sulla questione del precario stato degli spogliatoi è Daniele Perbellini, presidente della società calcistica, che lamenta lo scarso interesse dell'amministrazione pubblica. «Fra fine aprile e inizio maggio abbiamo organizzato il quarto Torneo Città di San Giovanni Lupatoto riservato ai piccoli calciatori», riferisce Perbellini. «Nell'ultima giornata, e precisamente il 1° maggio, un dirigente di una squadra ospite ci ha informato che nello spogliatoio numero 4 c'era stato un crollo di intonaco dal soffitto che fortunatamente non aveva provocato alcuna conseguenza: i piccoli atleti erano in campo. Il giorno successivo ho telefonato all'assessore ai lavori pubblici Fabrizio Zerman, il quale è intervenuto di persona per un sopralluogo accompagnato da due tecnici municipali». «Zerman ha preso visione del pessimo stato in cui si trovavano gli spogliatoi e ha convenuto che necessitava un intervento urgente», continua il presidente del calcio lupatotino. «Mi ha proposto come soluzione quella di chiedere un contributo al Comune allegando una documentazione redatta da un tecnico. Mi sembrava una risposta adeguata all'urgenza del momento e mi sono attivato personalmente in uno studio tecnico locale per portare avanti l' iter burocratico».«Alla fine di maggio, dopo aver convocato tecnico e vari addetti del settore per definire il da farsi, abbiamo fatto i preventivi di spesa con una spesa totale di circa 68.800 euro», prosegue Perbellini. «L'assessore, dopo aver fatto verificare i preventivi dai tecnici comunali, aveva detto che andavano bene e si poteva procedere con una richiesta di contributo. Dopo due giorni però mi ha chiamato dicendo che si poteva avere il contributo solo se con i lavori fossero stati di importo più contenuto».«A fine giugno ci siamo accordati con l'assessore per fare i lavori più urgenti per la messa in sicurezza rimandando all'anno prossimo la parte restante delle opere. Dopo qualche giorno però Zerman mi ha fatto sapere che non si poteva più fare niente perché nel frattempo erano cambiate le leggi sugli appalti e che il tutto doveva essere gestito dal Comune», dice ancora Perbellini. «Ho chiesto quali erano i tempi e l'assessore mi ha assicurato che in breve avrebbe risolto il problema. Da allora non ho più saputo nulla».I campionati e l'attività calcistica però non aspettano e urge provvedere alla sistemazione degli spogliatoi. «La prossima settimana cominciano gli allenamenti e per tamponare momentaneamente la falla degli spogliatoi e rendere praticabile la struttura, usata ogni giorni da quasi 200 ragazzi, come Ac San Giovanni Lupatoto abbiamo dovuto trovare una squadra di muratori e imbianchini per sistemare alla meno peggio gli spogliatoi. Intanto le spese per il tecnico che ha fatto il grosso lavoro di preventivazione e ha predisposto i disegni, le abbiamo dovute sostenere noi».Anche in gennaio c'era stato un momento di attrito fra il presidente Daniele Perbellini e i vertici dell'amministrazione comunale. L'esponente dell'Ac San Giovanni Lupatoto aveva espresso pubblicamente in una lettera agli associati del calcio una critica nei confronti del Comune per i tempi con i quali l'ente provvedeva agli interventi di manutenzione straordinaria del campo Battistoni focalizzando i rilievi sulla realizzazione del nuovo fondo sintetico del campo principale. La diatriba si era poi ufficialmente ricomposta a seguito di un incontro chiarificatore con il sindaco Gastaldello.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore