MENU
Chiudi
23/07/2018

Gli avvocati scovano i talenti con i concorsi

Il Sole 24 Ore - Elena Pasquini

Le selezioni dei laureati in giurisprudenza Freshfields costruisce la prova in cinque mesi: focus sugli specialisti in diritto commerciale o internazionale Il progetto di La Scala su banche e mercati finanziari - Chiomenti al debutto con l'innovazione digitale
Entrare nello studio legale attraverso un concorso? Si può. Il premio Freshfields è ormai un'istituzione ed altre insegne stanno sperimentando sistemi di recruitment per evidenziare preparazione tecnica e soft skills dei candidati.

Un metodo in aggiunta a quelli tradizionali che impone impegno per gestione e organizzazione: dalla preparazione del bando alla creazione della "squadra", poi la comunicazione e, solo da ultimo, la selezione. Sono circa cinque i mesi necessari affinché il lavoro preparatorio trovi una forma definitiva nel caso pratico da sottoporre ai candidati nel giorno della prova, suggeriscono dallo studio Freshfields Bruckhaus Deringer. Il concorso per laureati in giurisprudenza con indirizzo in diritto commerciale o internazionale schiera in campo due soci - a Milano e Roma - col compito di identificare il presidente di giuria e, insieme all'ufficio marketing e recruitment, fissare la data del concorso. Una volta composta la commissione giudicante, inizia l'attività di comunicazione: circa due mesi prima si invia il bando alle università e i soci, con alcuni associate, iniziano lo screening delle candidature; a venti giorni dalla data del concorso sono convocati i dieci selezionati. Intanto si prepara il caso e si organizza la giornata nella quale, isolati e separati dai giurati, i ragazzi hanno 45 minuti per consegnare la propria proposta di soluzione. «Un percorso pieno di tensione» spiega Francesco Lombardo, senior associate del gruppo Global transactions - Finance e vincitore 2008, che prevede un colloquio in inglese e in italiano con la giuria, nel quale dimostrare «elasticità mentale e business orientation» oltre a solide conoscenze giuridiche. Si valuta l'approccio, consapevoli che «una preparazione specifica è impossibile» sottolinea Luigi Verga, partner del gruppo Global transactions - Corporate.

Dal punto di vista economico, l'impegno è sostanzialmente quello dei premi ai vincitori. «Una spesa complessiva di circa 15mila euro, uno sforzo che non deve spaventare - conferma Marco Pesenti, senior partner di La Scala, società tra avvocati -. Il vero punto è valutare il costo orario delle persone che gestiscono le attività in parallelo all'ordinaria amministrazione». Tanto più nell'opzione prevista da La Scala youth programme, alla sua seconda edizione: un corso/concorso per un massimo di 20 neolaureati interessati a specializzarsi nel diritto bancario. I cinque migliori entrano in studio. «L'aspetto più complesso - spiega Pesenti - è dare contenuti interessanti dal punto di vista professionale e didattico. Nel corso, però, possiamo vedere la crescita dei ragazzi e comprenderne l'empatia e la capacità di leadership». Oltre al managing partner e alla responsabile marketing, lavorano con Pesenti venti docenti tra soci salary o senior associate, coadiuvati da junior e da otto persone di staff.

L'ambizione resta selezionare talenti, ricordando che «le aziende più inclusive hanno una produttività maggiore» afferma Annalisa Reale, socio responsabile collaboratori e diversity in Chiomenti. Lo studio ha annunciato la prima edizione del premio in "Diritto e innovazione digitale" per neolaureati o laureandi in giurisprudenza con una predilezione per i temi dell'innovazione applicata al diritto e all'economia. I vincitori saranno selezionati sui titoli e sulla capacità di evidenziare in un elaborato scritto come l'uso delle tecnologie digitali sia leva di innovazione e cambiamento . Iscrizione entro il 27 luglio: in palio quattro tirocini retribuiti di sei mesi e, per il migliore, un premio di 5mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pagina a cura di
Elena Pasquini

LE OPPORTUNITÀ 2018

Premio Freshfields

In Italia dal 1998 (a cadenza annuale). Il prossimo bando si attende per l'autunno.

Il concorso è rivolto a laureati in giurisprudenza con indirizzo in diritto commerciale e/o internazionale. In palio c'è una stage remunerato in studio (6 o 3 mesi), premio in denaro tra 1.500 e 3mila euro; dallo sponsor, Gruppo Il Sole 24 Ore, abbonamento gratuito a Lex24, Guida al Diritto
e Ventiquattrore Avvocato

La prova consiste nella risoluzione di un caso pratico con una presentazione in italiano e inglese.

Tra i requisiti richiesti per i tre candidati selezionati c'è il voto di laurea da 105/110, l'età inferiore a 26 anni e un ottimo inglese

La Scala youth programme

Bandito per la prima volta nel 2017 è ora in corso la seconda edizione. Rivolto a 20 neolaureati in giurisprudenza con almeno un esame in diritto bancario, fallimentare, dei mercati finanziari, procedura civile corso progredito o equivalenti, il concorso mette in palio un percorso di pratica forense retribuita.
La selezione avviene con la frequenza di un corso di sei settimane in studio ed attraverso un elaborato scritto. Scelti i primi cinque tra i migliori partecipanti al programma

Diritto e Innovazione - Chiomenti

Debutta quest'anno questo premio per laureati e laureandi in giurisprudenza con la passione per l'innovazione tecnologica.

In palio ci sono quattro tirocini retribuiti di sei mesi. Per il primo classificato si aggiunge un premio in denaro di 5mila euro.

Si partecipa inviando un elaborato sull'impatto della tecnologia sulle imprese o sulla professione. Il bando è disponibile su: www.chiomenti.net

'' «I ragazzi devono sentirsi pronti per un mondo con logiche diverse da quelle universitarie Francesco
Lombardo premio Freshfields 2008 e oggi senior associate

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore