MENU
Chiudi
15/09/2018

Ghinelli: stop al contratto con Sei se gli indagati andranno a processo

QN - La Nazione

LA BATTAGLIA dei rifiuti continua a svolgersi su più fronti e in prima linea continua a esserci il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli. Il destro è dato stavolta dalla notizia, pubblicata a La Nazione, della richiesta di rinvio a giudizio dei sei indagati dell'inchiesta fiorentina sulla gara d'appalto, con la fissazione dell'udienza preliminare davanti al Gip il 29 novembre. Ghinelli, che ribadisce la costituzione a parte civile dell'Ato, rilancia l'ipotesi di una risoluzione del contratto con Sei Toscana nel caso il giudice decida di mandare a processo gli imputati. «In qualità di sindaco di Arezzo e di presidente di Ato Toscana Sud - scrive Ghinelli - avuta la notizia della fissazione della data dell'udienza preliminare circa il procedimento penale posto a carico dell'ex direttore di Ato e dell'ex amministratore delegato di Sei Toscana, ritengo necessario in caso di rinvio a giudizio per i reati di turbativa d'asta e corruzione, di prendere in seria considerazione l'eventualità di risoluzione anticipata del contratto di servizio». E' QUESTA la premessa che peraltro non fa che confermare una posizione più volte espressa dal sindaco. Insiste Ghinelli: «Tale importante passo, richiesto da varie amministrazioni comunali, dovrà essere preceduto da un qualificato parere di un legale esperto di diritto amministrativo per evitare eventuali ritorsioni da parte del gestore». Arriva infine l'ultima stoccata: «Ricordo inoltre che Ato Toscana Sud si è già incardinato nella procedura penale come parte lesa, con indirizzo da parte dell'assemblea di procedere con la costituzione come parte civile nell'eventuale processo. Di certo, questa vicenda sta dimostrando la scarsa efficacia della legge regionale sui rifiuti». SEI GLI IMPUTATI al centro della vicenda giudiziaria che aveva portato al commissariamento di Sei Toscana. Per loro i pm hanno chiesto il rinvio a giudizio. Si tratta di Andrea Corti, ex direttore generale di Ato Toscana Sud; Eror Organni, consulente della Rti progetto Sei; Valerio Menaldi e Tommaso D'Onza amministratori e soci dello studio a cui l'ente aveva dato il compito di seguire l'iter della gara; Marco Buzzichelli e Fabrizio Vigni, ex ad ed ex presidente di Sienambiente. SCHEDA

Sei imputati

Il 29 novembre il gup deciderà sul rinvio a giudizio dei sei imputati per l'appalto sui rifiuti


Giro da 3,5 miliardi

L'appalto aggiudicato a Sei Toscana ha la durata di 20 anni e un valore complessivo di 3,5 miliardi


Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore