scarica l'app
MENU
Chiudi
19/05/2020

Geotermia offre 3 milioni di euro alle aziende

QN - La Nazione

VALDICECINA Una pioggia di milioni in arrivo da Cosvig per le imprese della Valle del Vapore. Tre milioni di euro, per l'esattezza, che aiuteranno a vedere una luce nel baratro. «Su input dei sindaci geotermici, il prossimo lunedì approveremo il nuovo bando per aiutare le imprese in difficoltà economiche - spiega il presidente deI Cosvig Emiliano Bravi -. Un'iniziativa che prevede misure per ridurre i costi di accesso al credito, ma anche la concessione di garanzie per la liquidità e gli investimenti delle micro, piccole e medie imprese delle aree geotermiche: saranno messe gratuitamente a disposizione garanzie bancarie per tutte le imprese che vorranno investire, provando a trasformare una crisi in un'occasione di nuove opportunità». Nel dettaglio, il bando si presenta strutturato in due linee di intervento: la linea 'A' stanzia 225 mila euro per eliminare o comunque attenuare i costi di accesso al credito e di remunerazione del finanziamento per le imprese. Dunque, risorse per riconoscere contributi a fondo perduto in cofinanziamento conto interessi o per le spese di garanzie o commissioni. Beneficiarie saranno le imprese che stipulano un contratto di finanziamento bancario dai 5mila ai 500 mila euro: il tasso massimo agevolabile è pari al 2%, mentre il contributo massimo erogabile è di 8mila euro. La seconda linea, la 'B', fa leva sul fondo di garanzia per liquidità e investimenti istituito da Cosvig in Fidi Toscana, e prevede risorse per 2,75 milioni di euro per concessioni di garanzie per liquidità e investimenti delle imprese, anche integrative rispetto a quelle statali. La garanzia può essere rilasciata su finanziamenti fino a 500 mila euro per un importo massimo non superiore all'80% del prestito, salvo maggiori livelli consentiti dalle normative. Misure che puntano ad essere subito operative: non appena il bando sarà disponibile sul sito di Cosvig, le richieste di concessione di garanzie potranno essere inviate al consorzio per poi essere esaminate e deliberate entro 15 giorni (per quelle relative a finanziamenti fino a 250mila euro) o entro 30 giorni per i finanziamenti oltre 250 mila euro. Il bando rappresenta «un'iniziativa straordinaria per il supporto alle imprese - commenta la sindaca di Pomarance Ilaria Bacci - che va a rafforzare il sostegno per l'accesso al credito previsto dallo Stato per far fronte all'emergenza». I.P. © RIPRODUZIONE RISERVATA