MENU
Chiudi
12/10/2018

Gare d’appalto truccate Quattordici indagati, blitz all’Acquedotto

Il Tirreno - Francesca Gori

Avviso di garanzia all'amministratore delegato e al direttore operativo del Fiora Perquisizioni in alcune società: il sospetto di un cartello per aggiudicarsi i bandi
Francesca Gori / GROSSETOCorruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio, corruzione di persona incaricata di pubblico servizio, turbata libertà degli incanti, falso e truffa ai danni dello Stato: sono queste le ipotesi di reato contestate dalla Procura di Grosseto nell'ambito dell'operazione "Black Water".Quattordici gli indagati. Al centro dell'inchiesta ci sono le gare d'appalto messe a bando dall'Acquedotto del Fiora, la società che gestisce il servizio idrico delle province di Grosseto, Siena e parte di Livorno. Due diversi filoni: l'affidamento della realizzazione dell'impianto di depurazione a Ponte a Tressa, in provincia di Siena, e la creazione di una sorta di "cartello" di imprese del territorio, che si sarebbero in qualche modo spartite la gestione di alcuni servizi per l'Acquedotto. GLI INDAGATISono quattordici i nomi iscritti nel registro degli indagati ai quali si aggiungono anche quelli di cinque società coinvolte: Aldo Stracqualursi (amministratore delegato di Acquedotto del Fiora), Enzo Di Nunno (direttore operativo), Valentina Tenerini (ex dipendente della società, passata poi alla Newlisi), Andrea Montomoli, Fabio Montomoli, Dante Marconi, Fabio Rustici, Antonio Capristo (Ceo della Newlisi), Vincenzo Castelli, Sergio Rossi, Carlo Magnani, Emanuele Casprini, Michele Labianca e Guido Buoni. Le società che sono finite nel mirino degli investigatori sono invece la Newlisi spa di Milano, la Ecospurghi Amiata snc (Siena), Ecospurgo di Casprini Emanuele & c. sas (Siena), Fratelli Marconi (Grosseto) e Autospurgo Labianca. gara da quasi 5 milioni di euroSono due i filoni d'indagine sviluppati dagli uomini della polizia stradale e della polizia municipale insieme alla guardia di finanza di Grosseto. La prima riguarda l'aggiudicazione della gara d'appalto per la fornitura e la posa in opera dell'impianto di depurazione di Ponte a Tressa, dove sarebbero stati smaltiti i fanghi prodotti da un bacino di utenti di circa centomila cittadini. Secondo l'ipotesi dei sostituti procuratori Salvatore Ferraro e Giovanni De Marco che hanno coordinato le indagini, l'appalto vinto dalla Newlisi sarebbe tagliato e cucito addosso alla società milanese dove ora lavora un'ex dipendente dell'Acquedotto del Fiora, Valentina Tenerini, che avrebbe favorito in qualche modo la vittoria della società per essere poi assunta nella sede milanese. Un appalto da quasi cinque milioni di euro: i funzionari e i vertici dell'Acquedotto, secondo l'ipotesi degli investigatori, avrebbero acquisito vantaggi dall'aggiudicazione dell'appalto. il blitz all'acquedottoIeri mattina alle sei in punto, gli uomini della polizia stradale, quelli della polizia municipale e le fiamme gialle, con il nucleo Repressione frodi tecnologiche della guardia di finanza arrivati con 15 agenti da Roma, si sono presentati alla sede dell'Acquedotto del Fiora in via Mameli e hanno sequestrato documenti che riguardavano le gare d'appalto finite al centro dell'indagine. Lo stesso hanno fatto nelle abitazioni e negli uffici dei quattordici indagati, così come nelle sedi delle società coinvolte. Le perquisizioni sono state in totale 38 e sono finite ieri nella tarda serata con l'acquisizione di una mole di materiale e documentazione che ora sarà sottoposta all'analisi degli investigatori. il cartello degli autospurgoSono quattro, oltre alla Newlisi, le altre società finite al centro dell'inchiesta Black Water: quattro società di autospurgo che, sempre secondo la Procura, si sarebbero spartite i lavori messi a bando dall'Acquedotto del Fiora. Le gare sarebbero state frazionate, in modo tale da creare anche la possibilità di subappaltare il servizio. Le quattro società avrebbero creato un sistema di rotazione per aggiudicarsi i lavori con la procedura dell'affidamento diretto. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore