scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
22/09/2021

Gara d’appalto deserta Il porto di S. Bartolomeo non interessa a nessuno

La Stampa - M.T.

gestione triennale per 280 mila euro
Il porto di San Bartolomeo al Mare al centro di un «caso». La gara di appalto per la gestione triennale dello scalo è andata deserta, ed è stata contestata dalla minoranza. La procedura di affidamento dei servizi sarà con ogni probabilità rifatta a breve scadenza dal Comune, che intanto dovrà rispondere alle osservazioni dei consiglieri di opposizione, firmatari di un'apposita interrogazione presentata all'Amministrazione. La vicenda riguarda la gara d'appalto bandita dal Comune per la gestione triennale, ad un prezzo base di 280.800 euro (il criterio di assegnazione era quello del minor prezzo). C'è stata solo una domanda di partecipazione, alla quale non è stato dato seguito: l'unica ditta interessata non ha fornito tutta la documentazione richiesta. La gara è andata dunque deserta, ma ancor prima dell'esito era stata oggetto di contestazioni da parte del gruppo di minoranza Insieme si può capeggiato da Laura Arimondo. In particolare gli esponenti dell'opposizione hanno sollevato perplessità sui piccoli lavori di cantieristica, sull'utilizzo di una gru e sul lavaggio dei natanti, tutti richiesti nel capitolato d'appalto. «Dove sono gli spazi destinati a tutte queste attività? Cosa si intende per piccoli lavori cantieristici e per lavaggio dei natanti? - dice Laura Arimondo - ci sembra che la gara d'appalto abbia termini che devono essere meglio specificati. Inoltre i servizi richiesti non ci sembrano adeguati alla tipologia del porticciolo». Il sindaco Valerio Urso commenta: «Daremo le risposte all'interrogazione presentata dalla minoranza. Entro breve tempo provvederemo ad allestire una nuova gara d'appalto». - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Laura Arimondo (minoranza)