scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
18/03/2021

Galleria, copertura sotto esame

QN - Il Giorno

MILANO di Massimiliano Mingoia Via alle indagini e alle analisi sulla copertura della Galleria Vittorio Emanuele. Il Comune ha appena assegnato l'appalto da quasi 300 mila euro (per la precisione 296.149 euro) che servirà a valutare la condizione del tetto in vetro e ferro del Salotto dei milanesi per progettare la sua manutenzione. La determina comunale che conferma la conclusione dell'appalto parla di «affidamento del servizio di indagini diagnostiche e analisi di laboratorio, progetto di fattibilità tecnica ed economica e modellazione "Fem" delle strutture, propedeutici alla successiva progettazione ed agli interventi riguardanti la copertura in ferro e vetro della Galleria Vittorio Emanuele». L'appalto è stato assegnato all'Associazione temporanea di imprese P&P Consulting Engineers srl costituita dagli studi tecnici degli ingegneri Lorenzo Jurina, Mattia Almeni ed Edoardo Oliverio Radaelli. L'importo complessivo dell'appalto, come anticipato sopra, è di 296.149 euro. La cifra è così divisa: 145.727 euro (Iva esclusa) per indagini diagnostiche, analisi di laboratorio e assistenza edile (prestazione principale), derivante dall'applicazione del ribasso percentuale unico offerto del 32,22% sull'importo a base d'asta di 215.000 euro; 87.018,32 euro (Iva esclusa) per progetto di fattibilità tecnica e ed economica con modellazione "Fem" (prestazione secondaria), derivante dall'applicazione del ribasso percentuale unico offerto del 32,22% sull'importo a base d'asta di € 128.383,47; 10.000 euro (Iva esclusa) per oneri per la sicurezza derivanti da rischi per interferenze non soggetti a ribasso; 53.403,97 euro per Iva 22% su tutti gli importi. La Giunta comunale ha approvato le linee guida per avviare la gara d'appalto nel novembre 2019 e ora l'iter è arrivato a conclusione. Le attività di indagine e di analisi sul tetto della Galleria dureranno circa 150 giorni. L'iniziale importo previsto dall'amministrazione per questi passaggi tecnici era di 433 mila euro, una cifra ridotta grazie alla gara al ribasso.