scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/07/2021

Futuro delle Terme La seduta consiliare forse sarà secretata

Il Tirreno - David Meccoli

Lunedì primo incontro con una commissione società partecipate, martedì l'assemblea consiliare mercoledì quella dei soci montecatini
MONTECATINI. Commissione partecipate, consiglio comunale (che potrebbe essere secretato), assemblea dei soci. Tutto in tre giorni (che speriamo non siano né quelli del condor, né quelli degli avvoltoi...), che potrebbero segnare in maniera indelebile il destino delle Terme. Da questi tre appuntamenti, infatti, usciranno le linee guida che costituiranno l'ossatura del bando di vendita delle azioni della società, che per la prima volta potrebbe così diventare di proprietà privata (a oggi la Regione detiene il 67 per cento delle quote, il Comune il 33). Inutile segnarsi in agenda data e orario degli appuntamenti, perché - come detto - si svolgeranno tutti nel più stretto riserbo, sembra per non favorire (o al contrario svantaggiare) gli eventuali soggetti privati che si trovassero a leggere prima della pubblicazione del bando i requisiti richiesti e le condizioni di vendita. Comunque il primo incontro è in programma lunedì alle 14, con una commissione società partecipate (organismo presieduto dal capogruppo del Movimento 5 Stelle Simone Magnani) già convocato da giorni per fare un punto "generico" sulla situazione Terme, ma che si troverà invece ora ad affrontare più nello specifico la vicenda "bando". Ma dato che la giunta sta predisponendo proprio in queste ore la delibera di approvazione dell'aumento di capitale delle Terme (passaggio propedeutico alla pubblicazione del bando di vendita delle quote), la commissione tornerà a incontrarsi anche l'indomani alle 8,45, quando sul tavolo i consiglieri comunali potrebbero trovare il testo, che sarà poi portato all'attenzione e all'approvazione del consiglio. E dopo che l'organismo guidato da Magnani si sarà espresso e avrà apportato eventuali modifiche e le proprie note integrative, sarà proprio il consiglio a dare l'ultimo via libera all'operazione. La seduta consiliare è stata convocata sempre per martedì, ma in serata, e - salvo ripensamenti - dovrebbe tenersi come detto in riunione segreta. Il giorno seguente, mercoledì, si svolgerà infine l'assemblea dei soci delle Terme, dove all'amministratore unico Alessandro Michelotti sarà dato mandato di predisporre il bando, che dovrebbe poi essere pubblicato al massimo nella prima settimana di agosto. --'David Meccoli© RIPRODUZIONE RISERVATA