scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
07/10/2020

Fs, maxi bandi da 2,2 miliardi per la Sicilia e la Napoli-Bari

Il Messaggero

INFRASTRUTTURE
ROMA Tre maxi-bandi di gara pubblicati dalle Ferrovie arricchiscono in un colpo solo il mercato dei lavori pubblici di gare per 2,2 miliardi di euro. Gli avvisi sono stati pubblicati ieri sulla Gazzetta Ufficiale europea. In ballo ci sono due lotti del raddoppio della linea Messina-Catania (Tratta Giampilieri-Fiumefreddo) per un totale di oltre 1,8 miliardi e un altro lotto del progetto di raddoppio della linea Napoli-Bari per un controvalore di 429,5 milioni di euro. Tutte e tre le gare assegnano 30 punti al prezzo offerto dalle imprese e riservano gli altri 70 per la valutazione degli aspetti tecnici di svolgimento dell'appalto. Oltre a realizzare i lavori i costruttori dovranno anche portare a termine il progetto esecutivo delle opere. I termini per la presentazione delle offerte scadono, in base alla singola gara, tra fine novembre e inizio dicembre. PALAZZO COMMISSARIO Sarà invece l'ingegner Filippo Palazzo, attualmente responsabile dei progetti e degli investimenti del Nodo Palermo di Rfi, il commissario per la realizzazione dell'alta velocità ferroviaria di rete Salerno-Reggio Calabria e per la Messina-Catania-Palermo. Ad annunciarlo è stato il vice ministro Giancarlo Cancelleri. «Nei lavori fatti a Palermo, l'ingegner Palazzo ha mostrato capacità di ascolto e di sintesi tra le istituzioni - ha detto Cancelleri - non perdiamo l'esperienza, non volevamo disperdere questo patrimonio. Quelle due opere sono importanti e hanno bisogno della stessa guida».