scarica l'app
MENU
Chiudi
17/06/2019

Fototrappole per ritrarre gli incivili

La Prealpina

Continua la lotta dell ' amministrazione contro chi abbandona i rifiuti in strada
SARONNO -Stop agli incivili: arrivano le fototrappole per cogliere sul fatto e multare chi, per non fare la differenziata, abbandona i sacchetti con i rifiuti domestici nei cestini, nei parchi e lungo le strade, o direttamente a terra. Su questo fronte l ' assessorato comunale all ' Ambiente va all ' offensiva: «Negli ultimi anni sono state moltissime le segnalazioni di saronnesi per la presenza di discariche abusive o di rifiuti abbandonati accanto ai cassonetti e nei cestini, a cui abbiamo cercato di dare tempestiva risposta - ricorda l ' assessore, Gianpietro Guaglianone - ma adesso con il nuovo bando per la raccolta differenziata e la pulizia delle strade abbiamo ulteriori strumenti che ci permetteranno interventi più rapidi, ma anche iniziative di prevenzione e di repressione». In arrivo, infatti, ci sono due " foto trappole " , che consentiranno di monitorare le zone in cui si registrano sistematicamente abbandoni di rifiuti in modo da identificare il colpevole, sanzionarlo e costringerlo a ripulire o sostenere le spese per l ' intervenuto comunale. Sono dispositivi di cui si sono già dotati molti Comuni del comprensorio e che in diverse circostanze hanno dato buoni risultati. «Oggi - spiega Guaglianone - ogni volta che viene segnalata una discarica, piccola o grande, gli ispettori ambientali e la polizia locale eseguono indagini per cercare di risalire al responsabile. Lo dimostra il caso del manovale multato a inizio settimana, che ha provveduto a rimuovere quello che aveva abbandonato. È chiaro che con le fototrappole queste operazioni potranno dare risultati più continui». Le telecamere potranno essere usate insieme ai cestini geotaggati. «Se in una zona dovessero rilevarsi abbandoni di rifiuti superiori alla media, e i dispositivi di cui doteremo i cestini lo rileveranno puntualmente, si potrà agire anche con le fototrappole». Insomma, un ' attivi tà a 360 gradi che comprende anche un aumento della sanzioni all ' azienda della nettezza urbana nel caso di mancato intervento. Del resto la pulizia delle strade sarà completamente modificata. Al momento ci sono appalti diversi e spesso gli interventi finiscono per essere a macchia di leopardo e senza " strut turalità». Progressivamente da agosto, quando entrerà in vigore il nuovo appalto vinto da Amsa con Econord, tutto l ' intervento, dallo spazzamento al diserbo, sarà curato da un ' unica azienda. Ro.Ban. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Un cestino di rifiuti strapieno in un parco giochi