scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
19/01/2021

Forum giovani mai decollato «Soldi e idee, occasione persa»

Il Mattino

LA CISL, I MELONIANI E GIOVENTÙ NAZIONALE CRITICANO IL COMUNE L'ASSESSORE GIORDANO: «NON SERVE, ABBIAMO FONDI PIÙ CONSISTENTI»
LA POLEMICA
Giovanna Di Giorgio
La polemica si riaccende ciclicamente. E, ciclicamente, torna la domanda: perché Salerno non ha un Forum dei giovani? L'occasione anche stavolta arriva dalla pubblicazione della graduatoria del bando della Regione Campania «Giovani in Comune», bando che assegna un contributo massimo di 15mila euro a progetti presentati dai Forum della regione. A rilanciare la polemica è il presidente della Cisl giovani provinciale, Luigi Bisogno, seguito da Gioventù Nazionale e Fratelli d'Italia. Ma per l'assessore alla politiche giovanili, Mariarita Giordano, a fronte dei 15mila euro in palio per i Forum, in questi anni il Comune di Salerno «ha intercettato contributi di un certo peso per le politiche giovanili». La querelle circa la mancata istituzione del Forum tiene banco da anni. A farne la cronistoria, dal 2007 a oggi, è il presidente di Rete dei giovani per Salerno, Gianluca De Martino. Che racconta come, a fronte di una delibera di istituzione, palazzo di città «non ha mai dato seguito al percorso e il Forum è rimasto un documento nel cassetto». Da qui quella che Bisogno definisce la «beffa» per Salerno di vedersi «nuovamente esclusa» dai fondo del bando regionale. «Il Forum è la massima espressione istituzionale e democratica in materia di politiche giovanili - afferma Bisogno - Un organismo comunale di partecipazione a carattere elettivo, che si propone di avvicinare i giovani alle istituzioni e le istituzioni al mondo dei giovani. Ma a Salerno non c'è». Quindi l'appello all'amministrazione e all'assessore Giordano «ad adoperarsi al più presto per la costituzione del Forum». A unirsi alla polemica sono Davide Dianese di Gioventù nazionale e il dirigente provinciale di FdI, Paolo Caroccia, che parlando di «una grave lacuna» attaccano: «Oggi tale assenza è più pesante poiché la città di Salerno si è lasciata sfuggire l'opportunità di partecipare al progetto Giovani in Comune». E insistono: «Quest'amministrazione dimostra il suo ennesimo fallimento: è una città che non guarda ai giovani». Non è d'accordo l'assessore alle politiche giovanili: «Istituire il Forum in tempo di pandemia significa gravare sul bilancio del Comune, perché il Forum prevede una sede che ora avremmo difficoltà a dare, e sulle tasse comunali, perché prevede un contributo annuo». Giordano ricorda il lavoro che da circa dieci anni porta avanti l'Informagiovani e, soprattutto, spiega: «I forum attecchiscono soprattutto nei Comuni piccoli, e anche lì spesso partecipano in pochissimi. I contributi ci sono: in questi anni abbiamo intercettato bandi di un certo peso per le politiche giovanili, da Benessere giovani ad Andare avanti. Se per avere 15mila euro ne devo spendere 60 forse c'è un problema».
© RIPRODUZIONE RISERVATA