scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
13/02/2021

Forniture, in fase esecutiva verifica specifiche tecniche

ItaliaOggi - ANDREA MASCOLINI

PREVALENZA BANDO DI GARA SU CAPITOLATO
In una gara d'appalto pubblico per una fornitura standardizzata, a differenza della verifica delle condizioni di capacità e di idoneità soggettiva dei concorrenti da effettuarsi prima del contratto, la verifica delle specifiche tecniche va svolta in sede esecutiva, con la produzione e/o l'acquisizione dei beni dopo la stipula del contratto. Lo ha precisato il Tar dell'Emilia-Romagna, Bologna, con la sentenza della prima sezione dell'8 febbraio 2021, n. 88 rispetto ad una controversia nella quale era stato chiesto l'annullamento degli atti di gara nella parte in cui dovesse esser interpretata come tale da imporre alla stazione appaltante di procedere alla fase di verifica sui campioni nella fase di esecuzione e non prima della stipulazione del contratto. Per i giudici, ai sensi dell'art. 32, comma 7 del Codice appalti, l'aggiudicazione diventa effi cace dopo la verifi ca del possesso dei requisiti, da intendersi come requisiti generali o morali (art. 80 del codice) o speciali (art. 83 del codice) posseduti dal concorrente. È noto, infatti, hanno ricordato i giudici che i requisiti di partecipazione fanno esclusivo riferimento a condizioni di capacità e idoneità degli offerenti mentre i criteri di valutazione a elementi specifi ci dell'offerta (e non degli offerenti) in relazione al progetto da realizzare (a tale riguardo nella sentenza si richiama il precedente del Consiglio di stato sez. III, dell'11 marzo 2019, n. 1635). Ciò premesso, ha affermato il Tar, nessuna norma del vigente codice appalti prevede invece una fase di verifi ca sulle specifi che tecniche ovvero su campioni rappresentativi del prodotto offerto, si che tale verifi ca può e deve svolgersi di norma, salvo diversa previsione degli atti di gara, in sede esecutiva. Nel caso di specie, secondo il disciplinare, la verifi ca prevista prima della stipulazione ha carattere orientativo e non sostitutiva di quella da effettuarsi in sede esecutiva, conformemente all'esaminata necessità di consentire al concorrente la produzione o l'acquisizione dei beni soltanto dopo la stipulazione del contratto, specie ove l'appalto abbia poi ad oggetto prodotti standardizzati. © Riproduzione riservata