scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/01/2021

Fondi Ue per l’economia green

ItaliaOggi - MASSIMILIANO FINALI

Dopo il bando di luglio 2020, Innovation Fund punta ora su interventi di importo inferiore
100 mln per progetti anche da parte di singoli enti pubblici
Il programma di fi nanziamento europeo denominato Innovation Fund, dedicato alla dimostrazione di tecnologie innovative a basse emissioni di carbonio, giunge al secondo atto con la pubblicazione di un nuovo bando da 100 milioni di euro. Dopo che il primo invito, emanato a luglio 2020, si era concentrato sui progetti su larga scala, questo secondo bando intende sostenere progetti di importo inferiore. Le proposte progettuali potranno essere inviate anche da parte di enti pubblici su tutto il territorio europeo, inclusa l'Italia. In particolare, il bando fi nanzia progetti innovativi volti a favorire la transizione verso un'economia neutrale dal punto di vista climatico; i progetti dovranno prevedere un budget minimo di 2,5 milioni di euro e massimo di 7,5 milioni di euro, con quest'ultimo che rappresentava invece l'importo minimo richiesto dal primo bando. Rispetto ad altri programmi come Horizon 2020, l'Innovation Fund prevede la possibilità di presentare progetti anche da parte di singoli soggetti, senza quindi l'obbligo di costruire un partenariato internazionale. I richiedenti possono aspirare a ottenere un contributo a fondo perduto a copertura del 60% delle spese ammissibili, presentando domanda entro il 10 marzo 2021. Le informazioni sul bando sono reperibili sul portale europeo all'indirizzo https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/ portal/screen/programmes/innovfund. I risultati del bando saranno disponibili indicativamente ad agosto 2021 e l'assegnazione dei contributi dovrebbe avvenire nel corso del quarto trimestre del 2021. Beneficiari sia gli enti pubblici che i soggetti privati Il bando è aperto a persone giuridiche quali soggetti privati, enti pubblici e organizzazioni internazionali. Non è obbligatorio presentare progetti in aggregazione tra soggetti, anche un singolo ente pubblico può candidare una proposta ammissibile. Tuttavia, le domande possono essere presentate da un consorzio di persone giuridiche che agiscono di concerto. I progetti, per benefi ciare di fi nanziamenti nell'ambito del bando, devono essere attuati sul territorio di uno o più Stati membri europei, oltre a Norvegia e Islanda. Agevolabili fonti rinnovabili e stoccaggio di anidride carbonica Il fondo per l'innovazione finanzia attività che supportano l'innovazione nelle tecnologie e nei processi a basse emissioni di carbonio, compresa la cattura e l'utilizzo del carbonio nel rispetto dell'ambiente con lo scopo di contribuire in modo sostanziale a mitigare il cambiamento climatico, nonché prodotti sostitutivi. Finanzia, inoltre, attività che aiutano a stimolare la costruzione e il funzionamento di progetti che mirano alla cattura e allo stoccaggio geologico dell'anidride carbonica nel rispetto dell'ambiente, nonché attività che aiutano a stimolare il funzionamento di energie rinnovabili innovative e tecnologie di stoccaggio dell'energia. I progetti potranno avere una durata fi no a 48 mesi a partire dalla stipula del contratto di fi nanziamento. Contributo fino al 60% delle spese ammissibili Il bando concede contributi a fondo perduto fi no al 60% delle spese progettuali ammissibili. L'agevolazione verrà erogata in un'unica soluzione. I pagamenti non dipenderanno dai costi effettivamente sostenuti ma dalla corretta attuazione dell'azione, dal raggiungimento dei risultati e dal completamento delle varie fasi di lavoro per come previste all'interno della convenzione di fi nanziamento. © Riproduzione riservata Gli ambiti dei progetti fi nanziabili - Tecnologie e processi innovativi a basse emissioni di carbonio nelle industrie ad alta intensità energetica, compresi i prodotti che sostituiscono quelli ad alta intensità di carbonio - Cattura e utilizzo del carbonio - Costruzione e gestione delle strutture di cattura e stoccaggio del carbonio - Nuova generazione di energie rinnovabili - Accumulo di energia