scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
17/07/2021

Fondi europei per l’ambiente

ItaliaOggi - MASSIMILIANO FINALI

Oltre alle imprese, anche gli enti locali potranno attingere risorse dal programma Ue Life
Stanziati 600 mln per progetti sul cambiamento climatico
Sono 33 gli inviti a presentare proposte che la Commissione europea ha attivato questa settimana nell'ambito del programma europeo per l'ambiente e il clima denominato Life. I bandi mettono in campo risorse per circa 600 milioni di euro che sosterranno progetti mirati essenzialmente a contrastare il cambiamento climatico e a conservare l'ambiente. Non sono solamente le imprese a poter attingere dai fondi del programma Life, anche gli enti locali e gli enti pubblici in genere possono presentare proposte o partecipare a progetti aggregati e ottenere così l'accesso ai fondi europei stanziati dal programma. Le scadenze variano a seconda dei bandi e vanno da settembre 2021 fino a gennaio 2022. L'accesso ai bandi è possibile attraverso il portale unico europeo sulle opportunità di finanziamento e gare, all'interno del quale è anche possibile prendere visione di tutta la documentazione legata alla partecipazione ai bandi. I due bandi con la maggior dotazione di fondi scadranno il 30 novembre 2021. Programma Life per il Green Deal Il nuovo programma Life è valido per il periodo 2021-2027 e persegue il raggiungimento degli obiettivi e dei traguardi stabiliti dalla legislazione e dalle politiche in materia di ambiente e clima e da quelle pertinenti in materia di energia, in particolare degli obiettivi del Green Deal europeo. L'obiettivo del programma, pubblicato nella Guce del 17 maggio 2021, è la transizione verso un'economia efficiente dal punto di vista energetico. La dotazione finanziaria del programma Life per il periodo 2021-2027 è pari a 5,432 miliardi di euro. Due settori e quattro sottoprogrammi Il programma si articola in due settori e quattro diversi sottoprogrammi. In particolare, il settore «ambiente» include il sottoprogramma «natura e biodiversità» e il sottoprogramma «economia circolare e qualità della vita». Il settore «azione per il clima», invece, include il sottoprogramma «mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici" e il sottoprogramma "transizione all'energia pulita». Le sovvenzioni possono finanziare varie tipologie di azione. I progetti strategici di tutela della natura sostengono il conseguimento degli obiettivi europei in materia di natura e di biodiversità attuando programmi d'azione coerenti per integrare tali obiettivi e priorità nelle altre politiche e negli strumenti di finanziamento. I progetti strategici integrati attuano su scala regionale, multiregionale, nazionale o transnazionale i piani d'azione o strategie per l'ambiente o il clima elaborati dalle autorità e disposti da specifici atti normativi o politiche europee in materia di ambiente, clima o da quelli pertinenti in materia di energia. I progetti di azione standard, invece, sono diversi dai progetti strategici integrati, dai progetti strategici di tutela della natura o dai progetti di assistenza tecnica e perseguono gli obiettivi specifici del programma Life. I progetti di assistenza tecnica e sostengono lo sviluppo della capacità di partecipazione a progetti di azione standard, la preparazione di progetti strategici di tutela della natura e di progetti strategici integrati, la preparazione all'accesso ad altri strumenti finanziari. Contributi fino al 75% della spesa ammissibile I tassi di cofinanziamento massimi per i progetti strategici della natura, i progetti strategici integrati, i progetti di azione standard ed i progetti di assistenza tecnica saranno pari al 60% dei costi totali ammissibili e al 75% in caso di progetti finanziati nell'ambito del sottoprogramma «natura e biodiversità». Il tasso di cofinanziamento delle sovvenzioni di funzionamento a favore di organizzazioni senza scopo di lucro è pari al 70% del totale dei costi ammissibili.

Foto: La sede della Commissione Ue