scarica l'app
MENU
Chiudi
16/06/2020

Fondazione Crl: 2,3 milioni per la ripartenza

QN - La Nazione

LUCCA Assunzioni nel terzo settore e tirocini negli enti pubblici: in una parola, lavoro per chi ne ha bisogno e una risposta concreta all'emergenza occupazionale causata dall'epidemia Covid-19. Saranno aperti da domani i bandi a sostegno del mondo del lavoro, che la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca aveva annunciato nell'ambito di un'ampia manovra economica finalizzata a contrastare su più fronti la drammatica situazione che anche la provincia di Lucca, come del resto tutto il Paese, sta affrontando. "Lavoro+bene comune". È questo il titolo dell'operazione da complessivi 2,3 milioni di euro, avviata dalla Fondazione e dedicata alla ripartenza: si tratta di due bandi rivolti rispettivamente agli enti del terzo settore per assunzioni a tempo determinato e agli enti pubblici per lo svolgimento di tirocini non curriculari. Il bando "Nuove assunzioni per il terzo settore", in scadenza il 30 giugno, ha l'obiettivo di sostenere l'occupazione mediante contributi agli enti del Terzo Settore, e cioè imprese e cooperative sociali, associazioni e fondazioni, incluse le associazioni sportive dilettantistiche, che avranno la possibilità di assumere a tempo determinato, anche part-time, persone in difficoltà o comunque in situazione di svantaggio sociale residenti nel territorio della provincia di Lucca. Lo stanziamento a disposizione ammonta 1,5 milioni per il biennio 2020-2021. Il bando unisce la possibilità di aiutare chi al momento si trova in difficoltà con l'opportunità di realizzare lavori di pubblica utilità, con una ricaduta positiva per le comunità locali. Ad esempio, si va dalle piccole manutenzioni su beni pubblici o di proprietà di soggetti senza fini di lucro (imbiancature, verniciature, sfalcio erba, potatura piante, ecc.) ai servizi di accoglienza negli uffici, dal riordino di archivi alle attività realizzate a favore di anziani o disabili (inclusa consegna della spesa, disbrigo pratiche, accompagnamento per visite, esami ecc.), fino a iniziative di sostegno all'istruzione a distanza e di contrasto alla marginalità educativa, nonché di promozione delle attività ricreative e sportive rivolte unicamente a bambini e ragazzi. Per partecipare al bando, quindi per ottenere contributi utili ad attivare contratti lavorativi a favore di persone in cerca di occupazione, gli enti del terzo settore dovranno presentare un'apposita domanda, secondo le indicazioni pubblicate sul sito della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. In particolare, le assunzioni dovranno riguardare persone prive reddito da lavoro e di altri sussidi, oppure aventi un reddito mensile familiare, di qualunque tipologia, non superiore a 500 euro, aumentato di 150 euro per ciascun componente del nucleo familiare oltre alla persona candidata ad essere assunta. Bando tirocini per enti pubblici. Questo secondo bando, che scade il 15 luglio e per il quale è disponibile uno stanziamento di 800 mila euro, è rivolto esclusivamente agli enti pubblici e guarda al mondo dei giovani. Consentirà infatti di attivare tirocini retribuiti non curriculari per ragazze e ragazzi tra i 18 e i 35 anni. I tirocini non curriculari servono ad accompagnare i giovani nelle proprie scelte professionali, in un momento delicato come può essere la fase di transizione dal mondo scolastico a quello lavorativo-professionale. Si tratta dunque di un'occasione importante per molti giovani, ma anche di un'opportunità per gli enti di immettere forze fresche nei loro 'ingranaggi', dando spazio a competenze e capacità di cui il settore pubblico ha oggi decisamente bisogno. Anche in questo caso saranno gli enti a presentare apposita domanda e, ottenuto il contributo, ad attivare i tirocini per giovani residenti nella provincia di Lucca, privi di occupazione (inoccupati che abbiano concluso gli studi da almeno 12 mesi o disoccupati), disabili o che comunque si trovino in altre condizioni di svantaggio. Per entrambi i bandi, i soggetti interessati all'assegnazione dei contributi devono in un primo momento formulare la richiesta esclusivamente on-line, accedendo alla sezione "Contributi" del sito Internet della Fondazione (www.fondazionecarilucca.it) selezionando il bando prescelto e seguendo attentamente tutte le istruzioni. Le richieste dovranno essere confermate sulla procedura online entro la data di scadenza del bando: entro il 30 giugno 2020 per il bando "Lavoro + Bene Comune: Nuove assunzioni" ed entro il 15 luglio 2020 per il bando "Lavoro + Bene Comune Tirocini". «L'epidemia Covid-19 - commenta il presidente della Fondazione Crl, Marcello Bertocchini - ha causato, oltre a un'emergenza sanitaria, anche una vera e propria emergenza economica e sociale: improvviso calo della domanda di lavoro e conseguente perdita di fonti di reddito per una parte significativa della popolazione. Una situazione alla quale abbiamo voluto far fronte con una serie di interventi rapidi ed incisivi, che consentano di contenere il disagio e di realizzare un'effettiva, efficace ripartenza lavorativa. Interventi pensati anche per contribuire a rafforzare la coesione sociale ed il senso di comunità. Ovviamente, i beneficiari dei contributi, nella selezione delle persone da assumere, dovranno garantire l'utilizzo di principi di equità e di trasparenza». © RIPRODUZIONE RISERVATA