scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
29/09/2021

Fondazione Aida capofila per il teatro «inclusivo»

Corriere di Verona

Tappa italiana per un progetto europeo, coinvolti i ragazzi autistici
Disabilità Il teatro come abilità comunicativa, come terreno di scoperta, come produzione. Ma anche come sperimentazione, metodo di lavoro e inclusività. Ha tante sfaccettature «(In)different Journey», il progetto europeo di formazione che farà tappa a Verona dal 4 all'8 ottobre al Teatro Camploy con il meeting «L'altro è il mio specchio», sviluppato per l'Italia da Fondazione Aida. Dopo il primo meeting tenutosi in Ungheria, operatori di Francia, Turchia, Finlandia e Portogallo si incontreranno a Verona per definire tecniche e strumenti delle arti performative da applicare nei laboratori che partiranno da gennaio 2022 con persone con disabilità. Ogni Paese coinvolto individuerà dei soggetti che saranno coinvolti in percorsi laboratoriali multidisciplinari che porteranno alla messa in scena di uno spettacolo. Verrà utilizzata la sperimentazione Con i ragazzi Uno dei laboratori teatrali della Fondazione Aida CONSORZIO CEV Estratto bando di gara Affidamento del servizio di trasporto alunni del Comune di San Giovanni Ilarione (VR) dal 07.01.2022 al 30.06.2025 - CIG: 890480096B - CPV 60130000-8 Servizi speciali di trasporto passeggeri su strada. Stazione appaltante: Consorzio CEV, Via A. Pacinotti 4/B, Verona, su mandato del Comune di San Giovanni Ilarione che procederà alla stipula contrattuale; RUP per la fase di affidamento dott. Alberto Soldà. Appalto congiunto: il Comune di San Giovanni Ilarione opera tramite il Consorzio CEV in qualità di Centrale di Committenza. Documentazione di gara disponibile presso: https:// eprocurement.consorziocev.it, https://www. comune.sangiovanniilarione.vr.it Valore stimato appalto: € 849.600,00 (comprese modifiche e proroga tecnica) IVA esclusa, come dettagliato nella documentazione di gara. Durata appalto: 36 mesi dal 07.01.2022 al 30.06.2025. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa miglior rapporto qualità-prezzo (tecnica - max p. 70, economica - max p. 30). Procedura aperta ex art. 60 del D. Lgs. 50/2016, svolta attraverso il sistema telematico CEV https://eprocurement.consorziocev.it. Riduzione dei termini per ragioni di urgenza. Termine ricevimento offerte: ore 13/10/2021 ore 10:00. Modalità apertura offerte: ore 13/10/2021 ore 10:30. musicale «Mackey Mackey», non solo con l'obiettivo finale legato allo spettacolo, ma per trovare un metodo di lavoro utilizzando questa tecnica. Si è scelto di seguire questa metodologia anche a seguito di risultati tangibili ottenuti al Lincoln Center a New York. Il progetto è finanziato da Erasmus+ e realizzato con la collaborazione dell'Assessorato alla Cultura del Comune: a Verona coinvolgerà due ragazzi di 23 e 25 anni con disturbo dello spettro autistico ad alto funzionamento, individuati dalla Fondazione Trentina per l'Autismo e da Autismo Trentino Società Cooperativa Sociale Socio Sanitaria. «Siamo contenti di ritornare a parlare di teatro e diversità - spiega Meri Malaguti, direttrice di Fondazione Aida -. Questo progetto è pura sperimentazione, motivo per cui è circoscritto a solo due partecipanti affetti da disturbo dello spettro autistico, che saranno seguiti da due operatori in un rapporto uno a uno». Aggiunge Annachiara Marangoni di Fondazione Trentina per l'Autismo Autismo Trentino Società Cooperativa Sociale Socio Sanitaria: «È risaputo che le persone con asd (autism spectrum disorder) presentano limitazioni nelle competenze sociali, nella gestione del tempo libero, nella relazione interpersonale, oltre che nel linguaggio verbale. Per poter dare continuità al laboratorio di social skills già in essere presso il centro Casa Sebastiano, si è aderito volentieri alla proposta di formare, mediante stage mirati, operatori e ragazzi con autismo per aumentare la superficie della competenza sociale, dell'interiorizzazione di ruoli sociali ed esperienze empatiche che possano contribuire a strutturare meglio l'articolato processo dell'emotività e della relazione del soggetto». Marianna Peluso © RIPRODUZIONE RISERVATA