MENU
Chiudi
21/07/2018

Flop della sagra, il Comune sotto accusa

Il Centro

Tortoreto alto, le associazioni criticano il bando emanato per assegnare la gestione dell'evento
TORTORETO Poche persone, tavoli vuoti e due furgoncini al posto degli stand: le prime due serate della sagra del centro storico di Tortoreto fanno registrare il flop e infiammano le polemiche. Di certo non ha funzionato l'idea dell'amministrazione comunale di rilanciare l'evento, che terminerà domani sera, dando vita ad un bando per scegliere il migliore progetto organizzativo. Anche perché il bando è stato pubblicato dal Comune solo pochi giorni prima del via alla sagra, facendo scoppiare le critiche da parte di chi riteneva impossibile l'organizzazione in così poco tempo. Dopo la prima serata era intervenuta per la seconda volta sul tema l'associazione Merlino, parlando di «morte annunciata». Questa la risposta dell'assessore al turismo Giorgio Ripani : «Il concetto di sagra come la si è concepita finora ha esaurito il suo appeal, occorre sviluppare dei format diversi, che coinvolgano più zone del paese ed abbiano diversi punti di intrattenimento, coinvolgendo quanto più possibile i ristoratori locali. E' necessario un tavolo di studio per nuovi regolamenti, anche perché quelli attuali sono particolarmente stringenti». Quindi l'attacco del movimento Impegno Civico: «L'assessore ha avuto un anno di tempo per aprire il tavolo di studio, mentre è arrivato al mese di luglio completamente impreparato; precisiamo che, con il regolamento che risale ai tempi del sindaco Monti, fino ad oggi la sagra dei prodotti tipici ha sempre riscosso un grande successo, quindi il flop è dovuto non ai regolamenti, bensì al disinteresse degli amministratori per la valorizzazione dei piatti tipici nel centro storico». Impegno civico attacca anche sulla sagra della vongola del Lido, che comincerà l'8 agosto e per cui il Comune ha pubblicato il bando di affidamento proprio negli ultimi giorni: «Il termine per la presentazione della domanda è fissato al 30 luglio, ma ci sono giunte diverse segnalazioni riguardanti materiale pubblicitario di tale sagra preparato dall'associazione "Amici della vongola". Se è vero, come è possibile che già si sappia chi vincerà?». La promozione ufficiale dell'evento storico della marineria tortoretana, giunto alla 43esima edizione, ad ogni modo, al momento non prevede locandine, ma una campagna digitale che passa anche per il portale italive.it. (l.t.)

Foto: Gli stand semivuoti della sagra di Tortoreto alto

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore