scarica l'app
MENU
Chiudi
21/03/2020

Fioroni: “Male il decreto sul fìsco, bene il credito”

Corriere dell'Umbria

L'assessore allo sviluppo economico valuta l'atto del governo. Agabiti proroga il bando sullo spettacolo
Pronta una bozza Sì lavora per l'accordo Chiesto intervento per gli autonomi
PERUGIA • Un decreto, "non soddisfacente", ma comunque "un primo passo". E' il commento dell'assessore regionale allo sviluppo economico, Michele Fioroni, al decreto della presidenza del consiglio dei ministri per far fronte all'emergenza Covid 19. "Male la mancanza della deroga al codice degli appalti, l'assenza di misure a fondo perduto, la proroga delle scadenze fiscali a fine giugno, anziché a fine anno, bene invece le misure sul credito e sul fondo centrale di garanzia. Prevale l'emergenza, mancano misure di prospettiva, ma potrebbe anche essere comprensibile", spiega Fioroni. "Attendiamo i decreti attuativi e le indicazioni Inps per la cassa integrazione in deroga, anche per comprendere criteri e entità di riparto;a brevissimo ci sarà un confronto con le associazioni datoriali e le sigle sindacali per definire, nei tempi più celeri, l'accordo", conclude l'assessore. Una bozza è già pronta. Particolare attenzione richiesta per gl autonomi. Per la cig umbra è stata ipotizzata un'assegnazione di 50 milioni di euro per nove settimane, ma il fabbisogno calcolato dagli uffici finanziari di Palazzo Donini è di circa il 60% superiore. L'Aur ha stimato una contrazione della produzione (Pil) umbro in sei mesi di un miliardo e 230 milioni, nell'ipotesi peggiore. Intanto sono state prorogate le scadenze per la conclusione dei lavori e la rendicontazione del progetto "Charming Umbria" e per la presentazione delle domande di contributo per il 2020 ( l.r. nr. 17/2004) a sostegno delle attività dello spettacolo: lo comunica l'assessore regionale al turismo e cultura Paola Agabiti. In particolare, il bando per la costruzione e la promo-commercializzazione del prodotto turistico "Umbria Charme" è stato prorogato di 3 mesi. Le nuove scadenze sono state così fissate: al 3 luglio 2020 per il completamento degli interventi e al 3 agosto 2020 per la presentazione della rendicontazione. A.A.

Foto: Assessori regionali Michele Fioroni e Paola Agabiti