MENU
Chiudi
03/12/2018

Fiordellisi all’attacco di Corso Europa «Chiarisca su perdite e progettazioni»

Il Mattino

LA POLEMICA
Antonello Plati
«Alto Calore deve fare chiarezza sulle perdite della rete idrica: sono reali oppure, come qualcuno ipotizza, ci sono bypass operati a monte dei contatori di alcuni comuni che alimentano impropriamente attività sia private sia pubbliche?». Nel giorno della rottura della condotta di Cassano, Franco Fiordellisi, segretario generale della Cgil di Avellino, pretende trasparenza: «Fughiamo ogni dubbio perché se si riscontrasse che le captazioni sono irregolari, si dovrebbero riprogrammare gli investimenti che, in tal caso, non avrebbero lo stesso impatto sul costo totale». Quindi l'appello: «I sindaci e tutti i soci tutti valutino attentamente la situazione prima di avallare la ricapitalizzazione e la modifica statutaria. Sappiamo bene che sono necessari investimenti, ma Acs deve assolutamente chiarire la situazione». Molti Comuni lamentano la mancanza di risorse per acquisire le quote. Il segretario della Camera del lavoro prevede: «Tra qualche anno sarà anche peggio. Infatti, se sono questi gli scenari, la tariffa sarà molto più cara e gli irpini si dovranno accollare i costi delle opere che dovrebbero risolvere i problemi quantizzati in 60 milioni di euro da parte della Regione e oltre 50 milioni da ricapitalizzazione». In sostanza, Fiordellisi sottolinea che per quanto «siano importanti gli investimenti» risulta «indispensabile dimostrare che progettazione e dispersione siano reali». Per questo «gli organi preposti verifichino che la concessione possa continuare senza incorrere in violazione delle norme europee, del Codice degli appalti e dell'Anac. Comunque, anche contro la nostra linea, purché sia tutelata l'acqua pubblica e i cittadini non escludiamo la possibilità di commissariamento con intervento del Governo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore