scarica l'app
MENU
Chiudi
28/07/2020

Finanziamento illecito ai partiti assolti il sindaco e il suo autista

La Sicilia

Siracusa Provincia
Noto. «Spero che il mio esempio rivaluti la storia di tanti politici onesti e impegnati» Accertata l ' assenza di prove alle ipotesi accusatorie, riferite a fatti avvenuti prima delle elezioni del 2016
NOTO. La settimana scorsa una sentenza di assoluzione, oggi l ' archivia zione di un altro procedimento penale a carico del sindaco di Noto, Corrado Bonfanti. È stato il Gip del Tribunale di Siracusa, Andrea Migneco a disporre l ' archiviazione del fascicolo d ' inchie sta, aperto dalla Procura nei confronti del primo cittadino e del suo autista Salvatore Mina. I due erano accusato di turbativa d ' asta e finanziamento illecito a partiti. Il giudice ha sostanzialmente accolto la richiesta del pubblico ministero Tommaso Pagano, che ha accertato l ' assenza di prove e riscontri alle ipotesi accusatorie, riferite a fatti avvenuti poco prima delle elezioni amministrative del 2016. Le indagini erano scaturite da una lettera anonima inviata alla Tenenza della Guardia di Finanza che segnalava il deposito sul conto corrente del collaboratore del sindaco di una somma pari a 3mila euro da parte di una ditta di Barrafranca. Le indagini hanno accertato che il bonifico della ditta delle pulizie costituiva un contributo per la campagna elettorale del sindaco e non una ricompensa per l ' appalto che si era vista aggiudicare. Il Gip ha disposto l ' archiviazione dei reati contestati al sindaco, difeso dall ' avvocato Ezechia Paolo Reale, e al suo autista, Salvatore Mina, assistito dall ' avvoca to Emiliano Bordone. «Ho vissuto questi anni - dice Bonfanti - con grande serenità interiore nonostante i numerosi e strumentali attacchi subiti da tutte le parti. Ero cosciente che il mio ruolo mi avrebbe comportato grandi sacrifici e preoccupazioni ma anche grandi soddisfazioni. Mi sono fatto aiutare dalle soddisfazioni e ho atteso, nel rispetto di tutto e tutti, magistratura in primis, che si consumassero i necessari passaggi. Mi dispiace molto per i miei familiari e per le persone che mi vogliono bene; hanno sofferto più di me». F. N.

Foto: Il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti