scarica l'app
MENU
Chiudi
25/06/2020

Finanza, lotta alle frodi fiscali: scoperti 60 evasori totali

Gazzetta di Modena - S.TO

Oltre settecento accertamenti ed indagini portati a termine sul territorio Furbetti del ticket nel mirino: ogni 10 controllati, 7 si sono fatti curare gratis Festa del corpo e bilancio annuale
Alla tradizionale festa annuale di fondazione, la Finanza di Modena si presenta con un biglietto invidiabile: 743 indagini portate a termine, una lotta all'evasione che ha portato alla scoperta di 60 evasori totali, lo smantellamento di frodi carosello sull'Iva che hanno consentito di smascherare una maggiore imposta per oltre 34 milioni di euro, la confisca di beni alla criminalità organizzata di oltre 13 milioni e, non ultimi, i controlli per stanare i cosiddetti furbetti del ticket che in 33 controlli hanno messo in luce irregolarità del 72% dei casi: in pratica, ogni 10 persone controllate, almeno 7 si sarebbero fatte curare gratis. Ma non è finita: il tempo di terminare il 2019 ed ecco l'emergenza pandemia, che ha portato, tra i vari interventi, alla denuncia di 34 persone per frodi commerciali, truffe e quant'altro e al sequestro di circa 350mila mascherine e dispositivi di protezione individuale e circa 400 confezioni di disinfettante. È questo, in estrema sintesi, il bilancio delle attività svolte nel 2019 dalla Guardia di Finanza modenese che ieri mattina ha celebrato presso la caserma Vaccari il 246° anniversario della fondazione del Corpo alla presenza del prefetto.Partiamo proprio dalle attività avvenute nel periodo Covid: la Finanza ha rivolto la propria azione contro gli illeciti economico-finanziari che destano maggiore preoccupazione: usura, riciclaggio, truffe e frodi in danno della popolazione, anche on line, pratiche commerciali scorrette e pericolose per i consumatori, manovre distorsive sui prezzi, indebite percezioni di risorse pubbliche, reati contro la Pubblica Amministrazione, frodi nelle pubbliche forniture e, più in generale, violazioni al Codice degli appalti. In tale ambito, sono stati oltre 13mila i controlli svolti, di cui oltre 8.200 nei confronti di persone fisiche e 5mila nei confronti di esercizi commerciali, per assicurare il rispetto delle misure di contenimento della pandemia, che hanno consentito di accertare oltre 230 irregolarità per violazioni commesse nel periodo dell'emergenza. Inoltre, su richiesta della Prefettura, sono state esaminate quasi 5mila posizioni aziendali che hanno prodotto 53 proposte di sospensione delle attività.Quanto alla tutela dei consumatori, le Fiamme Gialle si sono impegnate nel contrastare l'illecita commercializzazione di prodotti contraffatti e condotte truffaldine: sono stati denunciate 34 persone per i reati di frode in commercio, vendita di prodotti con segni mendaci, truffa, falso e ricettazione, oltre al sequestro di circa 350 mila mascherine e dispositivi di protezione individuale e circa 400 confezioni di disinfettante. Tornando alle attività "tradizionali" il contrasto alle frodi fiscali nel 2019 ha portato ad azioni di "aggressione" dei patrimoni dei responsabili per oltre 20 milioni di euro, mentre sono tuttora al vaglio delle autorità competenti proposte di sequestro per 70 milioni di euro. --S.TO