scarica l'app
MENU
Chiudi
31/05/2019

Fierecongressi, Pellegrini confermato alla presidenza

Il Trentino

L'assemblea. Gli azionisti della società rivana si sono riuniti per eleggere il consiglio di amministrazione: a volere fortemente la riconferma del presidente uscente è stato il socio privato (e di maggioranza) Garda Trentino Sviluppo • Approvato il bilancio Nel 2018 un utile netto di 641 mila euro, +18% rispetto all'anno prima • Assessore a sorpresa Presente alla riunione anche Roberto Failoni per Trentino Trasporti • Timori per l'appalto Preoccupano i ritardi per la gara d'appalto del p
Roberto Pellegrini resta alla guida di Riva del Garda Fierecongressi Spa, la società che si occupa della gestione e dello sviluppo del principale comparto congressuale e fieristico del Trentino. L'assemblea dei soci, riunita ieri mattina negli uffici al Palacongressi di Riva, ha eletto il nuovo consiglio di amministrazione. Pellegrini è al suo quinto mandato da presidente. L'assemblea, alla quale un po' a sorpresa e non senza sussulti ha preso parte anche l'assessore provinciale al turismo Roberto Failoni (in rappresentanza della Trentino Trasporti, che detiene meno del 5%di Fierecongressi), ha di fatto sancito il nuovo assetto societario formatosi dopo l'avvenuto aumento di capitale. All'incontro, pertanto, erano presenti Ilaria Torboli per la Lido di Riva (33,34% del capitale sociale), Massimo Piffer per Garda Trentino Sviluppo (44,78%), Marco Benedetti per l'Apt (4,5%), Enzo Zampiccoli per la Cassa Rurale Alto Garda (nuovo socio con il 6,25%), Filippo Manfredi per Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (nuovo socio con il 6,25%) e l'assessore Failoni per Trentino Trasporti (4,89%). A rivolere Pellegrini alla guida di Fierecongressi sono stati i soci privati, in particolare l'azionista di maggioranza Garda Trentino Sviluppo SpA. Nel nuovo consiglio di amministrazione, oltre al presidente, sono stati eletti Graziano Rigotti, Massimo Piffer, Enzo Bassetti, Silvia Guella, Ilaria Torboli e Carlo Gualdi. Il collegio sindacale è composto dal presidente Michele Iori e da Michela Zambotti e Mauro Cominotti. L'assemblea ha anche approvato il bilancio del 2018, che si è chiuso con quasi 15 milioni di valore prodotto (14,9 milioni, per l'esattezza, con una crescita di quasi 1,5 milioni nel corso del quadriennio di mandato) e un incremento del 2%, rispetto al 2017, dei ricavi provenienti da vendite e prestazioni dell'attività fieristica. Il risultato operativo è stato di 765mila euro (+12%). L'utile netto di 641.766 euro (+18%) è stato destinato per la maggior parte (509mila euro) alla riserva straordinaria e per il 5% alla riserva legale mentre 100mila euro è il dividendo per gli azionisti. Nell'incontro si è fatto cenno anche al progetto di riqualificazione del quartiere fieristico della Baltera (per il quale si è reso necessario l'aumento di capitale di 4 milioni, 2 da Cassa Rurale e Fondazione Caritro, gli altri 2 da Gts). «Ringrazio i soci, ora si apre una nuova fase con l'impegno di dare continuità al piano di sviluppo», ha commentato Pellegrini. Ma preoccupa la situazione dell'appalto per l'ampliamento del Palacongressi. I tempi sembrano destinati ad allungarsi più del previsto. GL.M.

Foto: • Al Palacongressi si è svolta l'assemblea dei soci di Riva Fierecongressi per l'elezione del consiglio di amministrazione e l'approvazione del bilancio


Foto: • Il presidente Roberto Pellegrini e i consiglieri Ilaria Torboli e Massimo Piffer