scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
15/04/2021

Fertilizzante biologico per i parchi dei Comuni

La Nuova Sardegna

Il Consorzio Industriale mette a disposizione il Compost Arborea prodotto del trattamento dei rifiuti
ARBOREAChi cerca un esempio di economia circolare, l'ha trovato. I rifiuti nono sono solo più qualcosa di cui sbarazzarsi, ma vengono trasformati per diventare compost pronto a migliorare la produttività delle colture della provincia. Il circolo virtuoso è figlio del percorso intrapreso qualche anno fa dal Consorzio Industriale, diventato, da mero gestore dell'impianto di rifiuti di Masangionis, produttore. La sezione di umido, dopo il trattamento, diventa quindi materiale utile in agricoltura e da usare come fertilizzante.Qualche mese fa era infatti arrivata la certificazione del prodotto a opera del ministero delle Politiche agricole e ambientali che aveva stabilito che il compost prodotto dalla lavorazione dei rifiuti nell'impianto di Masangionis è biologico. Si era scelto di dare al prodotto il nome di Compost Arborea Bio e ora è a disposizione dei Comuni che lo potranno utilizzare nella gestione degli spazi pubblici adibiti a parchi o comunque rientranti tra le aree verdi. Era la conclusione positiva di un lungo iter burocratico promosso dal presidente del Consorzio Industriale, Massimiliano Daga.La prima buona notizia per le amministrazioni comunali è che dovranno spendere solo per le spese di trasporto del materiale dall'impianto al luogo in cui andrà depositato, la seconda è che potranno disporre di un prodotto pienamente in linea con gli obbiettivi di applicazione dei Criteri Ambientali Minimi resi obbligatori dal Codice degli appalti in vigore per le amministrazioni pubbliche. La cdrtificazione consente al Compost Arborea di soddisfare anche le esigenze delle sempre più numerose aziende agricole che hanno scelto di operare secondo le regole dell'agricoltura biologica. E che da qualche mese hanno a disposizione anche il prodotto dietro l'angolo.