scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
31/07/2021

Ferrovia, il cantiere divide il Consiglio

La Prealpina

UBOLDO
UBOLDO -(s.d.m.) È stata battaglia, nel consiglio comunale di mercoledì, sul cantiere ferroviario rumoroso alla Cascina Girola. All ' ordine del giorno l ' inter rogazione di Uniti per Uboldo che chiedeva conto dei lavori in corso e delle verifiche del Comune sui rumori (i residenti lamentano disturbo giorno e notte) e sull ' inquinamento. Il sindaco Luigi Clerici ha risposto che «il 12 aprile l ' azienda appaltatrice di Fnm ci ha chiesto l ' autorizzazione, in deroga al piano di zonizzazione acustica, per lavori di armamento ferroviario sino a fine dicembre». Ha poi precisato che in realtà si lavora solo di notte, dalle 22 alle 6, rispettando tutte le prescrizioni per ridurre l ' impatto acustico. Clerici ha anche precisato che il cantiere è disciplinato dal Codice degli appalti e che i controlli competono a Regione e Arpa, non al Comune. Puntualizzando che non è da anni che si fanno opere in quel punto, ma da aprile, ha infine reso noto che la zonizzazione acustica del territorio, approvata nel 2015, prevede quella zona come classe 3, da 60 decibel. Per nulla soddisfatto della risposta il consigliere Luca Saibene, il quale ha garantito che si lavora anche di giorno e già prima del 12 aprile: «Il deposito di materiali avviene da anni e preoccupa i residenti. Basti pensare che ci sono cumuli di non si sa cosa: quando i teloni sono scivolati, sono stati subito coperti dagli operai. Per questo si teme che possano esserci inquinanti». Saibene ha anche assicurato che a lamentarsi sono molti anche di Gerenzano, dei quali si è fatto portavoce: «Senza contare che si dovrebbe controllare se davvero vengono rispettati i 60 decibel notturni. Mi riservo di trasmettere una segnalazione all ' Arpa». Farà altrettanto il sindaco, che trasmetterà a tutti gli enti interessati articoli di stampa e interrogazione di Uniti per Uboldo: «Se davvero i controlli competono a noi, li faremo ed eventualmente sanzioneremo», ha promesso.