MENU
Chiudi
29/12/2018

«Ex Cercom Mancano ancora delle risposte»

QN - Il Resto del Carlino

COMACCHIO Giordano Conti (Cna) fa il punto sul progetto
«INTEGRAZIONE, condivisione e dialogo a tutti i livelli». Sono stati questi i cardini dell'attività di Cna Area Delta secondo il suo presidente Giordano Conti che, al termine del 2018, traccia un bilancio sugli obiettivi e le soddisfazioni raggiunte. Un anno di sfide e novità, non sempre positive, che però hanno spinto l'associazione «a lavorare sempre per le migliori opportunità, per le imprese e per il territorio» spiega Conti, ricordando l'attività di contrasto agli elementi distorsivi dell'economia del territorio, come la lotta integrata all'abusivismo, ma anche la valorizzazione e il sostegno dell'intero sistema impresa. «Proprio su questi ultimi due punti - riprende il presidente - abbiamo costruito un percorso fatto di iniziative e incontri nei tanti settori che caratterizzano la nostra area e che hanno riguardato il mantenimento e sviluppo delle aree d'insediamento produttivo di Codigoro e Fiscaglia, la soluzione di tanti dei disagi sopportati dalle aziende dell'area artigianale di San Giuseppe, l'organizzazione di diversi incontri con i diretti esponenti delle tematiche legate al turismo, soprattutto quello balneare, e il rilancio di progetti per il recupero del settore delle costruzioni con il progetto Ri.Ca.Va.». Numerosi gli incontri locali legati al «nuovo codice degli appalti», alla valorizzazione del commercio e del settore benessere, così come i diversi seminari tecnici organizzati sul territorio per la miglior comprensione delle novità normative. Proprio a proposito di territorio, l'associazione si è espressa sulla questione 'ex Cercom'. «Siamo assolutamente convinti della necessità di rimanere su un piano strettamente tecnico, evitando elementi distorsivi della realtà e legati all'effetto mediatico. A seguito delle richieste di parere, pervenute dall'amministrazione comunale, abbiamo ritenuto opportuno studiare il materiale messo a disposizione, verificandone le fonti, le previsioni e le opportunità e, in sede di confronto tecnico, abbiamo presentato alcune considerazioni di merito e chiesto puntuali chiarimenti legati all'impatto ambientale e alla viabilità veicolare. Abbiamo inoltre chiesto una verifica del piano industriale che evidenziasse la prospettiva temporale dell'intervento, consci del valore ma anche delle criticità legate a questo tipo di insediamento». Richieste che ad oggi non hanno ancora avuto risposta e proprio per questo, dice il presidente, «risulterebbe fuori luogo e del tutto priva di solide basi qualsiasi valutazione, positiva o negativa che sia». E anche per questo l'obiettivo principale di Cna Area delta sarà quello di «aumentare le attività tutela del nostro territorio e delle sue vocazioni, incentivando lo sviluppo del sistema Impresa, vero ed unico portatore di benessere». Vittoria Tomasi

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore