scarica l'app
MENU
Chiudi
25/06/2019

Evasori di Iva per 7 milioni di euro Guerra anche ai ‘furbetti’ del ticket

QN - La Nazione

LE OPERAZIONI I NUMERI DI UN ANNO E MEZZO DI ATTIVITA' .
UNA GIORNATA speciale per la Guardia di Finanza che ieri ha festeggiato il 245° anniversario dalla fondazione. Alla cerimonia, alla caserma Benvenuti di Pisa, c'era il comandante provinciale, colonnello Giancarlo Franzese, insieme ad una rappresentanza di militari e della locale Associazione nazionale finanzieri d'Italia. L'occasione è stata utile anche per fare un bilancio dell'attività svolta nell'ultimo anno e mezzo in provincia. Sono 9.794 gli interventi ispettivi conclusi tra gennaio 2018 e lo scorso maggio; 535 le indagini. EVASIONE E FRODI FISCALI Riscontrati 64 reati fiscali (fatture false, dichiarazioni fraudolente e occultamento delle scritture contabili) con proposte di sequestro per oltre 25 milioni di euro. Individuati 98 evasori totali per circa 7 milioni di Iva. Verbalizzati 20 datori di lavoro per aver impiegato 63 lavoratori in nero o irregolari. Nel settore dei giochi e delle scommesse illegali, i controlli eseguiti sono stati 35 con 4 violazioni rilevate. SPESA PUBBLICA Sono 235 gli interventi svolti sul fronte spesa pubblica: dagli appalti agli incentivi alle imprese, dalla spesa sanitaria alle erogazioni a carico del sistema previdenziale, dai fondi europei al danno erariale. Le frodi scoperte in danno del bilancio nazionale e comunitario sono superiori ai 647mila euro, mentre si attestano sui 46mila euro quelle nel comparto previdenziale e sanitario. Sul versante dei danni erariali, segnalate condotte illecite per circa 4 milioni di euro, a carico di 29 soggetti. TICKET SANITARI I controlli svolti in materia di prestazioni sociali agevolate e di esenzione dal pagamento dei ticket sanitari hanno fatto emergere tassi di irregolarità pari, rispettivamente, al 50% e al 33%. Quanto al settore degli appalti, il valore delle procedure contrattuali risultate irregolari è stato pari a 700mila euro. CRIMINALITÀ ORGANIZZATA Intensa l'attività, anche in sinergia con le prefetture, nel contrasto alle infiltrazione e agli interessi finanziari-imprenditoriali della criminalità. Ma anche al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Sequestrati 218 chili di sostanze stupefacenti, arrestati 30 responsabili in flagranza di reato ed eseguite sette ordinanze di custodia cautelare. Sottoposti ad accertamenti patrimoniali 39 soggetti; ammonta a oltre 6 milioni e 800mila euro il valore dei beni mobili, immobili, aziende, quote societarie e disponibilità finanziarie proposti all'autorità giudiziaria per il sequestro, mentre i provvedimenti di sequestro hanno raggiunto la quota di 3 milioni e 800mila euro circa. Le proposte di sequestro di prevenzione, ai sensi del Codice Antimafia, superano i 3 milioni di euro nei confronti di 7 soggetti con "pericolosità economico-finanziaria". Alta l'attenzione verso l'aeroporto Galileo Galilei: 240 controlli volti a verificare il rispetto delle norme sulla circolazione transfrontaliera di valuta per movimenti di capitali di oltre 3 milioni euro; accertate oltre 166 violazioni con sequestri per 165mila euro. Sul fronte dei reati fallimentari, nella sola provincia di Pisa, le Fiamme Gialle hanno accertato distrazioni di somme per oltre 70 milioni di euro e avanzato proposte di sequestro per oltre 400mila euro. MADE IN ITALY Protezione del made in Italy e lotta all'illecito sfruttamento economico delle opere protette dal diritto d'autore, i reparti operativi hanno eseguito oltre 75 interventi. Sono stati sequestrati oltre 1 milione e 230mila prodotti industriali contraffatti, con falsa indicazione "made in Italy" o non sicuri.