MENU
Chiudi
17/07/2018

EMERGENZA RIFIUTI Daniela Volpecina Raccolta rifiu…

Il Mattino

EMERGENZA RIFIUTI
Daniela Volpecina
Raccolta rifiuti, Caserta ci riprova con l'impianto di Giffoni Valle Piana nel Salernitano. Ieri l'invio della richiesta di conferimento della frazione umida accompagnata da un prospetto con le attuali esigenze del territorio. Sono sei infatti i camion stracolmi di organico che l'Ente ha urgenza di sversare. A questi poi bisogna aggiungere le tonnellate non raccolte che ancora stazionano in strada, soprattutto nelle frazioni e nelle periferie. Caserta infatti produce in media duecento tonnellate di umido a settimana. Se l'impianto di Giffoni accetterà l'accordo proposto dal Comune (l'importo ammonta a circa 170 euro per ogni tonnellata smaltita), sarà possibile tamponare l'emergenza fino al prossimo 30 luglio, giorno in cui dovrebbe riaprire i battenti la piattaforma di conferimento dell'umido di Pastorano chiusa dal 21 giugno scorso a seguito di una ispezione del Noe dei Carabinieri. In caso contrario, l'Ente dovrà attivarsi per intercettare un nuovo sito e superare così le difficoltà che stanno attanagliando la città da circa un mese. Rallentamenti e disagi continuano a registrarsi anche allo Stir di Santa Maria Capua Vetere per effetto dei lavori di manutenzione straordinaria in corso al termovalorizzatore di Acerra. Il funzionamento ridotto dell'impianto napoletano ha comportato infatti una riduzione dei conferimenti che arrivano dall'ex Cdr. È slittato intanto all'8 agosto il termine ultimo per la presentazione delle domande al bando di gara per la gestione dei rifiuti nel capoluogo. Un problema tecnico nel caricamento dei dati sulla piattaforma della stazione appaltante la Asmel consortile ha costretto infatti a prorogare di tre settimane la scadenza prevista per ieri. L'appalto, del valore complessivo di 116.302.306,75 euro, che sarà aggiudicato entro il mese di ottobre, avrà una durata di sette anni. Il servizio attualmente è gestito in regime di proroga dal consorzio Ecocar ambiente che tra l'altro è stato anche commissariato dalla Prefettura all'indomani dell'interdittiva antimafia. Proprio alla Ecocar è stato affidato in questi giorni un servizio di pulizia straordinaria per tamponare i disagi legati all'emergenza. Tra le attività effettuate il diserbo e il lavaggio delle strade in numerosi quartieri della città tra questi via Unità Italiana e il Monumento ai Caduti, piazza Dante, piazza Ruggiero, via Vico, piazzetta Correra, piazza Gramsci, via San Carlo e piazza Duomo, piazza Carlo III, viale Ellittico e piazza Vanvitelli. E ancora via La Pira, via De Renzis e via Capitelli nella frazione di Casolla, San Leucio e Vaccheria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore