scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
30/03/2021

Emergenza loculi, è corsa contro il tempo

Il Messaggero

LAVORI
E' corsa contro il tempo nei cimiteri di Cassino di via san Bartolomeo, quello principale, e in quello della frazione di Caira per assicurare i loculi per tutti anche a causa delle morti per Covid. L'attuale emergenza potrebbe terminare entro l'estate quando saranno terminati i circa mille loculi in fase di costruzione da parte di una impresa romana con il secondo lotto per una spesa di 743 mila euro. Sono previste anche sei cappelle da dieci loculi in vendita al prezzo ognuna di 50 mila euro. Il progetto di ampliamento era previsto già dal 2015 ma solamente qualche mese fa si è proceduto alla gara d'appalto a seguito del cambio di amministrazione comunale. Ma ora i lavori stanno procedendo rapidamente nello spazio del parcheggio delle auto che è stato spostato in un terreno adiacente acquistato dal comune anni fa. Nei giorni scorsi gli uffici finanziari del comune hanno provveduto ai primi pagamenti in base ai lavori in avanzato corso di realizzazione.
L'INTERVENTO
L'intervento progettuale spiegano dagli uffici comunali - è interamente finanziato con i proventi mediante il sistema del ricavo-vendite dei loculi, per cui i proventi della quota parte dei loculi che si costruiranno e destinati alla vendita anticipata saranno vincolati per la realizzazione dell'intero ampliamento cimiteriale e, cioè, ricomprenderanno anche il costo dei loculi in presenza salma, il cui introito, invece, sarà destinato per le esigenze dei tre cimiteri comunali. Anche cimitero comunale di Caira è pronto il progetto di ostruzione di batterie di loculi a cantera e fornetto per l'importo complessivo di 360 mila euro. Attualmente è in corso l'avviso pubblico per la concessione dei loculi cimiteriali con scadenza entro la prima decade di aprile. Sono 200 i loculi in vendita ed altri per presenza salma. Progetto di ampliamento anche per il cimitero di sant'Angelo in Theodice. Inoltre al camposanto di san Bartolomeo dovrà essere ripreso l'appalto per completare il primo lotto, iniziato nel 2018 e poi bloccato per irregolarità dal genio civile. Ora l'iter progettuale è nella fase finale e si dovrebbe passare alla gara d'appalto. Ed entro il prossimo anno tutte le opere di ampliamento sui tre cimiteri dovrebbero concludersi con una cospicua disponibilità di loculi. Intanto anche nei tre cimiteri va avanti l'attività di manutenzione con la sistemazione delle aiuole e delle strade di accesso.
An. Tor.
© RIPRODUZIONE RISERVATA