MENU
Chiudi
15/12/2018

Elettrico, gas e acqua: a rischio duemila posti

Corriere del Mezzogiorno

Lunedì sciopero di 8 ore in Campania
Lunedì 17 dicembre le segreterie nazionali di FilctemCgil, Femca-Cisl, Flaei-Cisl, Uiltec-Uil hanno proclamato uno sciopero generale di otto ore dei lavoratori del comparto elettrico, acqua e gas per scongiurare gli effetti dell'applicazione dell'articolo 177 del codice degli appalti. Misure che andrebbero ad impattare su un'enorme platea di lavoratori. Migliaia i posti di lavoro a rischio in Italia, 2000 in Campania. A Napoli presidio, a partire dalle 10, dei lavoratori nei pressi della prefettura. Cgil, Cisl e Uil chiedono ai parlamentari campani di sostenere la vertenza a sostegno dei lavoratori, in quanto la fine degli incentivi non renderà più economicamente sostenibili gli investimenti a causa dell'altissimo rischio di impresa. Sono tre le norme in discussione: l'articolo 177 del codice degli appalti, la riforma del servizio idrico integrato, che prende il nome dell'onorevole proponente Federica Daga, e l'esclusione della geotermia convenzionale dalle fonti di energia rinnovabili.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore