scarica l'app
MENU
Chiudi
13/05/2020

Elementari di Sa Rodia, lavori al via

La Nuova Sardegna

Appalto pronto, entro metà settembre la scuola sarà nuovamente agibile
ORISTANO Sarà una corsa contro il tempo: teoricamente l'obiettivo di riaprire le scuole elementari di via Cairoli a Sa Rodia entro l'inizio dell'anno scolastico è raggiungibile, ma tra il dire e il fare - quando si parla di lavori pubblici - c'è il proverbiale mare. Il bando per i lavori, 384 mila euro, è pronto, oggi dovrebbero scadere i termini per la presentazione delle offerte sul portale telematico degli appalti pubblici. Il capitolato d'appalto e il progetto esecutivo prevedono un termine per l'esecuzione dei lavori di 98 giorni dalla data di consegna del cantiere alla ditta appaltatrice. Poco più di tre mesi, se si riuscisse ad avviare i lavori entro la fine di maggio e se il cronoprogramma venisse rispettato con precisione, il cantiere verrebbe smobilitato ai primi di settembre, in concomitanza con l'inizio dell'anno scolastico. La scuola elementare, la più frequentata della città, fa capo all'Istituto Comprensivo 4. Alunni e personale hanno dovuto abbandonarla, senza più far ritorno, a fine ottobre 2019, quando a seguito di piogge si registrarono crolli significativi dei controsoffitti in cartongesso. La scuola era nel bel mezzo di un altro cantiere, quello per il rifacimento del tetto, che già negli anni precedenti aveva dato problemi con infiltrazioni d'acqua e cedimento dei pannelli. Le polemiche non mancarono: per molti il crollo era da addebitare alla tempistica inappropriata, che aveva portato a scoperchiare l'edificio in un periodo di forti piogge. Difficile stimare i danni, la demolizione e la rimozione dei detriti costò all'amministrazione 38 mila euro, questa al momento l'unica cifra sicura. Il nuovo intervento è finalizzato all'adeguamento dell'istituto scolastico alle norme di sicurezza e antincendio. Dei 315 mila euro previsti per il completamento dei lavori, gli interventi edili, fra i quali anche la sostituzione di pannelli in cartongesso, valgono quasi 222 mila euro (il 70% del totale) e quelli sugli impianti elettrici 77 mila euro (il 24% dell'importo complessivo). Al termine di questi lavori, la scuola potrà finalmente dotarsi del certificato di sicurezza antincendio ed essere completamente a norma.Davide Pinna