scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
11/02/2021

Editoria, la Regione Lazio stanzia ristori per 2 milioni

MF - Fabrizio de Feo

Un aiuto concreto per le imprese editrici di quotidiani e periodici, radio e tv operanti nel Lazio colpite dalla crisi provocata dal Covid-19. Un sostegno per puntellare e favorire lo sviluppo equilibrato del mercato della comunicazione, rafforzare la competitività e sostenere l'occupazione del settore. Sono questi gli obiettivi dell'«Avviso per la concessione di contributi a sostegno delle imprese editoriali operanti nel Lazio» pubblicato sul sito di LazioCrea, la società in house della Regione che gestirà la misura. Le condizioni per accedere al contributo sono semplici: bisogna aver subito un calo del fatturato di almeno il 30% nel secondo trimestre del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019, essere in regola con la normativa vigente in materia di regolarità contributiva e assicurativa (Durc); che non pendano cause di divieto, sospensione o decadenza previste dal Codice Antimafia; di essere iscritte, nei casi in cui sia obbligatorio, nel registro degli operatori della comunicazione tenuto al Corecom Lazio; di essere iscritte presso il Tribunale del luogo in cui si ha la sede legale e di avere la sede operativa nel Lazio. I requisiti potranno essere autocertificati, il bando è di imminente pubblicazione e ha una dotazione di 2 milioni di euro. Il contributo sarà calcolato in base a due criteri: il fatturato del 2019, e il numero di unità di personale, ossia di contratti di lavoro (sia a tempo determinato sia indeterminato) in essere alla data di pubblicazione del bando, ai quali si aggiunge una premialità (che potrà pesare per il 10% del contributo), concessa ai soggetti che, nei 24 mesi antecedenti alla pubblicazione dell'avviso pubblico, abbiano progetti per lo sviluppo di pluralismo, indipendenza dell'informazione e partecipazione. «Anche un settore fondamentale come quello dell'informazione e dell'emittenza radiotelevisiva, specie quello locale, ha sofferto a causa della pandemia di Covid-19, per questo abbiamo voluto mettere in campo una misura che avesse modalità di accesso semplici e garantisse ristori in tempi brevi per queste realtà» dichiara l'assessore allo Sviluppo Economico, Paolo Orneli. «Per promuovere al massimo la partecipazione, è stato realizzato un tutorial su come accedere al bando, disponibile a breve sul sito internet di LazioCrea». La Regione Lazio ha anche attivato un fondo da 1,5 milioni per gli operatori dei mercati domenicali. Il bando, aperto fino al primo marzo, riguarda il settore non alimentare del commercio su aree pubbliche: 600 euro l'ammontare dei ristori. (riproduzione riservata)

Foto: Paolo Orneli