scarica l'app
MENU
Chiudi
06/08/2020

Edilizia scolastica «Procedure più snelle»

La Gazzetta Del Mezzogiorno

GROTTAGLIE POTERI AL SINDACO
RAFFAELLA CAPRIGLIA l GROTTAGLIE. Edilizia scolastica a Grottaglie: il sindaco Ciro D'Alò è fino al 31 dicembre commissario straordinario con potere di deroga. «Procedure più snelle per realizzare opere», dichiara il primo cittadino. L'incarico è stato conferito dalla Giunta comunale. «L'amministrazio ne D'Alò - è scritto in una nota - coglie l'op portunità prevista dal "Decreto scuola", per velocizzare le procedure, che, a causa dell'emer genza Covid-19, hanno subito un notevole rallentamento. Il primo cittadino, a stretto contatto con il settore lavori pubblici, affari generali e finanziario, potrà intervenire in merito alle opere programmate e non ancora iniziate e velocizzare le procedure per l'ag giudicazione delle gare, derogando alle disposizioni del Codice degli appalti». Oggetto della delibera sono i lavori di adeguamento e consolidamento strutturale della scuola primaria Don Bosco per 3 milioni 377mila euro; i lavori di adeguamento strutturale ed impiantistico della scuola secondaria di primo grado Don Luigi Sturzo, per 1milione 500mila euro ed i lavori di adeguamento della scuola secondaria di primo grado G. Pignatelli (1milione 500mila euro). Il primo atto in deroga riguarda la manifestazione di interesse per l'affidamento dei lavori di adeguamento strutturale ed antisismico e messa in sicurezza della scuola Don Bosco. Entro il 18 agosto, le società potranno manifestare il proprio interesse ad essere invitati dall'Ente a partecipare alla gara per l'aggiudicazione dei lavori. Il prossimo atto, con le stesse modalità, riguarderà la scuola Don Luigi Sturzo. Si tratta di «un'opportunità per garantire una più rapida apertura dei cantieri di opere già inserite nel programma triennale. L'uf ficio manutenzione, in raccordo con l'assessore ai lavori pubblici e istruzione, sta già intervenendo con opere di "edilizia leggera" nei vari plessi scolastici per garantire la riapertura nel rispetto delle norme anti Covid (dal Miur 130mila euro)». SINDACO Ciro D'Alò