scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
09/02/2021

Edilizia e appalti nasce l’Osservatorio

La Gazzetta Del Mezzogiorno

ECONOMIA L'INIZIATIVA DI API LECCE
Al vaglio bandi per lavori pubblici, costi e contenziosi
l Lavori, appalti e contenziosi al setaccio dell'Osservatorio Edile della provincia di Lecce. L'iniziativa è nata, per la prima volta nel Salento, su iniziativa dell'Api (Associazione Piccole Industrie) di Lecce e mette insieme tutte le associazioni di categoria. E vuole essere «un occhio attento rivolto al settore dell'edi lizia che da sempre rappresenta il vero volano di crescita economica e di sviluppo del nostro territorio». Duplice l'obiettivo del progetto finanziato dalla Camera di Commercio di Lecce che, partito già i primi di gennaio, analizzerà i lavori appaltati per tutto il 2021. «Da un lato - spiegano da Api Lecce - si effettuerà un complessivo e approfondito monitoraggio del settore Edile in provincia di Lecce (quanti lavori pubblici e privati sono appaltati e aggiudicati, quanti vengono bloccati da contenziosi, se sono o meno realizzati nei tempi previsti, a quali costi iniziali/finali). Questo al fine di promuovere una sistematizzazione dei dati e una integrazione delle informazioni troppo spesso frammentarie ed eterogenee. Dall'altro lato, darà un'opportunità formativa di alto livello - attraverso un webinar destinato ai Rup (responsabili unici del procedimento), delle stazioni appaltanti e ai tecnici degli uffici gare delle imprese provinciali, che sarà tenuto da docenti di elevata professionalità quali membri del comitato scientifico costituito presso il Ministero dei Lavori pubblici. Si tratterà di una formazione specialistica e di aggiornamento in tema di gare d'ap palto e di aggiudicazioni di Lavori pubblici per poter avere procedure trasparenti, descrizioni chiare ed oggettive, elevata qualità dell'opera finale, risparmio e riduzione dei tempi di realizzazione, secondo gli ultimi dettami normativo/giuridici». Il progetto dell'Osservatorio Edile della provincia di Lecce si svilupperà in diverse tappe. «Innanzitutto - dicono sempre da Api - si invierà a tutti gli Enti pubblici (Provincia, Comuni, ecc) e le Stazioni Appaltanti del nostro territorio una newletters settimanale sugli ultimi aggiornamenti normativi in tema di contratti e appalti pubblici e poi saranno contattati periodicamente per conoscere modalità e metodologie operative nella trasmissione dei dati su lavori già appaltati, in corso o da appaltare. Se richiesto, potrà esserci il contribuito dell'associazionismo di settore sia nella redazione dei bandi di gara, che nell'ana lisi dell'andamento dei dati di settore. Una volta raccolti ed elaborati i dati, sarà pubblicato un report semestrale con numeri e tipologia di lavori appaltati/autorizzati/realizzati/bloccati/sospesi nei 6 mesi di riferimento. L'intento del progetto è quello di fornire dati precisi e aggiornati in tempo reale su lavori pubblici (processi di aggiudicazione, individuazione dei bandi anomali e di procedure atipiche che potrebbero rallentare l'esecuzione dei lavori) e privati (andamento ed eventuale ri-posizionamento delle imprese locali)». Lo studio fornirà uno sguardo completo sull'andamento dei Lavori edili, «tracciando in maniera precisa e accurata l'an damento dell'intera congiuntura economica provinciale vista dal mondo dell'im presa. Il progetto, che si concentra sul settore edile, avrà ovviamente una valenza intersettoriale, con ricadute in più comparti dell'economia provinciale». Un'esperienza, quella dell'Osservato rio di Lecce e provincia, che in futuro potrebbe estendersi a tutta la Puglia.

Foto: DUPLICE OBIETTIVO Saranno effettuati report periodici di tutti i dati raccolti e si terranno corsi di formazione specialistica


Foto: LAVORI PUBBLICI Sopra, il direttore di Api Lecce, Giuseppe Petracca