scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
13/07/2021

Ecco Ak Hub, «l’incubatore» dove nasce l’impresa di domani

Eco di Bergamo - alessio malvone

L'inaugurazione Progetto creato col Comune di Azzano: sede a Oriocenter «Aiutare start up e imprenditori in partenza e sbocco sul mondo del lavoro»
È stato inaugurato ieri mattina «Ak Hub», l'incubatore d'impresa creato da Ak Informatica insieme al Comune di Azzano San Paolo. Il progetto ha l'obiettivo di far crescere start up, professionisti, aziende tradizionali e chiunque abbia un'idea imprenditoriale anche innovativa (ma non solo) e si inserisce nel quadro degli obiettivi previsti dall'accordo di programma del «Polo della cultura e del lusso» tra Comune di Azzano San Paolo, Gruppo Percassi - Finser Spa, Regione Lombardia e Provincia di Bergamo.

Ak Hub si trova all'interno dell'area direzionale di Oriocenter, dove ieri mattina si è tenuta la cerimonia del taglio del nastro alla presenza di sindaci, autorità regionali, deputati e senatori: uno spazio di 360 metri quadri, con tre sale riunioni, 24 postazioni e servizi ad alta tecnologia. Uno spazio che include postazioni per il coworking e dove si organizzeranno anche corsi e conferenze, con focus sul digitale. «Il nostro è un incubatore d'impresa - spiega Alessio Cicolari, amministratore di Ak Informatica - che aiuterà start up e imprenditori nell'approccio al mercato e al mondo del lavoro, con un'attenzione al tecnologico e al digitale e un'interazione costruttiva tra le varie attività presenti». «Abbiamo un grandissimo know how per quanto riguarda l'innovazione digitale e tecnologica - continua Guido Casati, general manager dell'hub - e offriamo servizi unici nel loro genere. Io fornirò anche consulenze, assistenza e corsi nel campo del design». Poi ci sarà il commercialista e revisore contabile Giorgio Cervi per il supporto nella contabilità e fiscalità e gli avvocati della Crofitek srl, azienda partner del progetto, i cui avvocati (ieri rappresentati dall'avvocato Giuseppe Croari) forniranno assistenza e consulenza su proprietà intellettuale e redazione contrattualistica. «È un progetto che ha la volontà di fare da acceleratore d'impresa - sottolinea il sindaco di Azzano San Paolo, Lucio de Luca, presente con l'assessore Simonetta Zanchi -, ma paradossalmente noi ci abbiamo messo quasi 7 anni a realizzarlo, per le difficoltà del codice degli appalti. È di carattere sociale con prezzi agevolati imposti dal Comune e nasce anche all'interno di un protocollo d'intesa con i Comuni di Orio al Serio, Zanica e Grassobbio». L'assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Terzi (presente con il consigliere Giovanni Malanchini) ha evidenziato come «questa sia una sfida per sostenere i giovani e dar loro opportunità che in altre situazioni non avrebbero». «In queste stanze - ha detto il vice presidente della Provincia, Pasquale Gandolfi - si svilupperanno idee che partono dai sogni». Per Giacomo Torriani di Finser Spa si tratta di «un meraviglioso luogo vicino ad autostrada e aeroporto e una autentica visione strategica».