scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/04/2021

È scontro su fondi zona rossa e cantieri

Il Mattino

La Carità: «L'intervento in piazza Mazzini è stato votato nel 2018 ma l'attuale giunta se ne attribuisce i meriti»
ARIANO IRPINO
Vincenzo Grasso
Fondi zone rosse: nuove polemiche per il bando per la concessione di contributi ai titolari di attività produttive. Secondo i consiglieri di opposizione non basta il chiarimento del dirigente dell'Area finanziaria del Comune che non prevede più l'esclusione dai benefici di operatori non in regola con i tributi comunali.
«Dopo le numerose segnalazioni- spiega Marcello Luparella , capogruppo del Patto Civico- dell'evidente illegittimità del bando relativo alla distribuzione dei fondi Zona Rossa, l'a giunta esce con un comunicato su Facebook con il quale ammette l'illegittimità, ma invita i cittadini a non tener conto del bando; ad ignorare un fondamentale requisito di ammissibilità, a presentare le domande violando le disposizioni del bando stesso».
Per Luparella anche se «Facebook è un mezzo di comunicazione formidabile, purtroppo la legge si ostina a considerare la pubblicazione sull'Albo Pretorio come l'unica forma di pubblicità legale degli atti; invitare i cittadini a non tener conto di un bando ritualmente pubblicato e mai revocato , mina la legittimità del procedimento, oltre che la credibilità dell'Ente, che l'unico modo per rettificare un bando è annullarlo e farne uno nuovo». Da parte della civica amministrazione si continua, ovviamente, a ribadire che quella in corso è solo un'indagine preliminare, diretta a comprendere la platea dei probabili aventi diritto ai contributi. Insomma, il vero e proprio bando ci sarebbe solo dopo.
Altra polemica è innescata dal capogruppo dei Moderati per Ariano, Marco La Carità , a proposito dei lavori per il rifacimento della pavimentazione di piazza Mazzini. «In relazione ai lavori di asfaltatura di piazza Mazzini e di via Matteotti - sostiene La Carità- si precisa che questi lavori fanno parte di quelli di ristrutturazione delle rete idrica e fognaria da via Sant'Antonio a via Matteotti aggiudicati all'impresa Ciasullo nel 2018. Esattamente rientrano nell'offerta migliorativa della ditta suindicata. Eventuali notizie che attribuiscono alla Giunta in carica il merito dei lavori sono destituite di qualsiasi fondamento». Ma anche in questo caso arrivano dalla maggioranza precisazioni per ribadire che «solo adesso si portano a compimento importanti lavori infrastrutturali nel centro storico».
E sempre dalla maggioranza si saluta con soddisfazione il varo definitivo del Piano triennale anticorruzione, che è stato redatto anche grazie ai suggerimenti provenienti dall'esterno, cittadini, associazioni, organizzazioni sindacali.
Attraverso questo tipo di analisi, è stato possibile predisporre un piano anticorruzione contestualizzato e, quindi, potenzialmente più efficace. Il concetto di corruzione, che è uno scambio di natura illecita fra un privato e un pubblico ufficiale che approfitta della propria funzione, viene contrastato in modi e formi palesi, chiare e definite. Insomma, l'imparzialità dei funzionari pubblici, viene garantita attraverso l'adozione di specifiche regole e comportamenti individuali per evitare situazioni di conflitto di interessi che possono pregiudicare la cura dell'interesse pubblico, mediante l'obbligo di astensione, l'adozione e il rispetto delle norme del codice di comportamento ed il rafforzamento della distinzione fra politica e amministrazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA