scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
11/05/2021

«E per l ‘ appalto tutelare gli operai, serve clausola sociale»

La Gazzetta Del Mezzogiorno

PROPOSTA RILANCIATA DA UIL E FENEAL PUGLIA. I CASI DELLA QUADRATO E DELLA SEMAT
Doppio sit-in a Roma il 12 e il 13 maggio. Marescotti: si decide un pezzo di futuro. Castellana: no a bandiere politiche e sindacali
l «Inserire la clausola sociale nei contratti dell ' appalto ex Ilva». È la proposta di Uil e Feneal Uil per salvaguardare i lavoratori nei passaggi d ' appalto. «Solo ieri - sottolinea in una nota Franco Busto, segretario generale della Uil Puglia - dopo settimane di mobilitazione e grazie all ' in tervento del Prefetto, abbiamo ricevuto rassicurazioni sul futuro degli 80 lavoratori dell ' azien da Quadrato, che stando alle intenzioni manifestate dall ' azienda subentrante, la Mad, verranno completamente assorbiti dal nuovo gruppo imprenditoriale». Tuttavia, per il sindacalista, «non è concepibile che ogni volta che si produca un cambio nell ' appalto, prassi ormai quotidiana per ciò che riguarda l ' ex Ilva, tante lavoratrici e lavoratori debbano lottare per un loro sacrosanto diritto: ecco perché occorre porre quanto prima paletti certi per garantire corrette relazioni occupazionali e sindacali». Mentre si va «verso la chiusura positiva della vertenza Quadrato - osserva invece Antonio Guida, segretario della FenealUilL Taranto - all ' oriz zonte si presenta quella per la Semat, la più grande azienda edile dell ' appalto ex Ilva (subentrata all ' Ags, ndr), con circa 400 lavoratori appesi a un filo». La Fenela è pronta alla mobilitazione e «a ritornare in piazza, ma - conclude Guida - servono misure certe. Ringraziamo il Prefetto per la disponibilità a discutere dell ' in serimento della clausola sociale nell ' appalto Mittal, è l ' unica strada per fare chiarezza in un sistema in cui gli unici a pagare il conto sono le lavoratrici e i lavoratori». [giacomo rizzo]