scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
30/07/2021

E la MessinaServizi continua ad affidare appalti all’ esterno

Gazzetta del Sud

Dalla differenziata allo spazzamento
In corso la gara da 1,2 milioni per la manutenzione del verde per due mesi
Mentre la politica discutee prende tempo, la MessinaServizi continua ad affidare appalti all' esterno. Basta guardare alcuni degli atti più recenti prodotti dall' azienda di via Cagini.È in corso, ad esempio, la gara perl' affidamento del servizio di manutenzione del verde pubblico, ed in particolare le operazioni di sfalcioe diserbo delle aree comunali, per la durata di due mesi. Un appalto da 1,2 milioni di euro, per una di quelle attività che,a febbraio scorso, aveva affidato alla MessinaServizi proprio con l' obiettivo di internalizzarlee che invece, per il momento, continueranno ad essere svolte da ditte private. Lunedì scorso siè svolto il primo step, conl' ammissione alla fase successiva (svolta ieri) di 24 imprese. Tra qualche giorno, dunque, si passerà all' aggiudicazione. Il 19 luglio, invece,è stata approvata dal presidente del Cda Pippo Lombardo, che continua ad essere anche il direttore generale facente funzioni (la scelta del" ve ro"di rettoreè imminente, ma bloccata- sost ienel' Amministrazione- dal voto sulla Piano economico finanziario), la perizia di variante proposta per il noloa caldo di automezzi per il supporto alla raccolta differenziata nella zona nord per 60 giorni.L' appalto se lo era aggiudicato la Tech Servizi srl (azienda di Floridia in amministrazione giudiziaria dopol'inte rdittiva antimafia disposta dalla Prefettura di Siracusa) per quasi 177 mila euro, presentando un ribassod' asta del 17,19% rispetto all' importoa base di gara di oltre 213 mila euro. Ma il Rup nominato dalla MessinaServizi, Filippo Marguccio, ha proposto una variante con un incremento dell' importo del 20%, che in soldoni si traduce in 35.380 mila euro in più, in quanto sono stati ritenuti necessari più mezzie ore aggiuntive. Di fatto l' importo definitivo sarà di 212 mila euro, circa mille euro in meno rispettoa quello stabilitoa base di gara. Con la stessa Tech Servizil' azienda ha deciso di esercitarel' opzione di rinnovo contrattuale per il noleggio a lungo termine (24 mesi) full-service, senza conducente, di 111 automezzi per la raccolta dei rifiutie di9 spazzatrici. Si proseguirà, dunque, per altri due anni, per 6,1 milioni di euro. Anche in questo caso siè arrivatia questo importo dopo alcune perizie di variante: originariamente, infatti, la Tech si era aggiudicatal' appalto per poco più di 4,5 milioni di eu ro. E ancora, siè già detto, nei giorni scorsi, dello spazzamento manuale. La MessinaServizi ha affidatol' appalto di un mese alla Dusty Catania, per 130 mila euro. Nonc'è solo il Comune, però, ad affidare attività alla MessinaServizi. La Città metropolitana, infatti, ha stipulato un accordo con la partecipata comunale per la pulizia dei laghi di Ganzirri, la raccolta, il trasportoe lo smaltimento dei rifiuti raccolti.E anche in questo caso la MessinaServizi si affida all' esterno: alla Metaservice srl di San Giovanni La Punta, in provincia di Catania, per un costo presunto (non quantificabile preventivamente) di 20 mila euro. s eb.c asp. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Anche la pulizia dei laghi di Ganzirri va ad una ditta catanese: 20 mila euro di spesa"p re sun ta"


Foto: Tutti (o quasi) sul portaa porta Anche per questo MessinaServizi si affida ai privati