scarica l'app
MENU
Chiudi
18/12/2018

E dalla Banca europea arriva un’apertura anche per la linea Sir3

Il Mattino di Padova - E.L.

TRAM
La Banca Europea per gli Investimenti potrebbe entrare anche nella partita della nuova linea del tram di Padova. A dirlo è ancora il vicepresidente Dario Scannapieco.«Quello del tram di Padova non è un progetto che conosciamo ma siamo sempre contenti di finanziare opere come questa. La Bei non farà mancare il suo appoggio a buoni progetti». E proprio la Banca Europea per gli Investimenti, del resto, ha finanziato il tram di Mestre.Per la seconda linea di Padova servono almeno 56 milioni di euro. Nei giorni scorsi è stato formalizzato in capo ad Aps il ruolo di stazione appaltante della linea che collegherà la stazione a Voltabarozzo. Uno dei passaggi formali che mancavano per firmare la convenzione con il ministero dei Trasporti era il riconoscimento del soggetto attuatore, che la Giunta ha individuato nella società pubblica che si occupa di trasporto pubblico, partecipata al 99 per cento dal Comune di Padova.Ora si attende il via libera del Consiglio comunale, poi la convenzione con il Ministero. --E.L.