scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/02/2021

È da rifare l’appalto per realizzare il museo diffuso della Via delle Valli

Il Gazzettino

Per la realizzazione del Museo diffuso di via delle Valli è tutto da rifare. Ad oltre un anno dall'assegnazione dell'appalto da poco più di 240mila euro che doveva completare la valorizzazione della zona con pedane per l'osservazione del paesaggio, opere di arredo urbano e la posa di segnaletica e pannelli informativi, con una determinazione del responsabile dell'ufficio gare e lavori, è stata infatti disposta la revoca della gara aggiudicata all'impresa Nuova Edilmonte srl di S. Elia Fiumerapido (Frosinone). La gara, che metteva in appalto lavori per 173.750 euro, era stata nel dicembre 2019 dalla ditta laziale con un ribasso del 13,30%, pari cioè a un prezzo di 151.429 euro. Espletate alcune formalità e lasciate passare le festività natalizie, nel dare la comunicazione ufficiale dell'aggiudicazione, nel gennaio 2020 il Comune chiedeva la documentazione necessaria per la consegna dei lavori e la stipula del contratto. Peccato che la documentazione, inviata a febbraio da Nuova Edilmonte, risulti incompleta e con errori formali.
Il progetto del Museo diffuso di via delle Valli gode di un finanziamento regionale di 160mila euro che il mancato perfezionamento del contratto può compromettere. Così ad aprile il Comune inizia a sollecitare la ditta ad integrare e correggere la documentazione. Seguono innumerevoli telefonati, fino quando, ad agosto, viene imposto un termine perentorio di dieci giorni per la consegna. Termine ancora una volta disatteso e a ottobre è stata chiesta la revoca dell'appalto. A seguito dell'avvio di questo procedimento, tramite un proprio legale la ditta contesta che, se inadempimento c'è stato, è da parte del Comune per aver lasciato scadere il termine di validità dell'offerta. Una tesi non accolta e il 16 dicembre la Provincia ha revocato l'appalto.
E. Gar.
© RIPRODUZIONE RISERVATA