scarica l'app
MENU
Chiudi
05/05/2020

E-commerce per i prodotti della Montagna Pistoiese

Il Tirreno

san marcello piteglio
san marcelloSostegno e priorità agli interventi sociali per le persone in condizioni di disagio; erogazione di un incentivo pari al valore Tari alle aziende maggiormente colpite dal lockdown; azzeramento del suolo pubblico per l'anno 2020 per esercenti e lavori; supporto al turismo in particolare attraverso il Marchio d'Area e il portale dell'informazione turistica realizzato in collaborazione con Obiettivo Pistoia, che sarà presentato appena possibile vista l'attuale situazione emergenziale; sostegno alle iniziative per la modifica al codice degli appalti per favorire le piccole imprese locali.Questi i punti del documento che l'assessore Giacomo Buonomini ha presentato al consiglio comunale di San Marcello Piteglio che ha affrontato il problema del sostegno alle attività economiche chiuse a causa dell'emergenza coronavirus.Dalla discussione è emersa l'intenzione del Comune di supportare l'attivazione di un sistema di buoni ("By future 19") coordinato dal Comune, oltre a sostenere l'iniziativa degli esercenti per la creazione di un sistema e-commerce dei prodotti della Montagna Pistoiese. Proprio sul punto del sistema dei buoni il presidente della Commissione 1, Giuseppe Montagna, ha presentato un progetto operativo da realizzare in tempi stretti sotto il coordinamento del Comune. La commissione 1 sarà al lavoro in raccordo con gli esercenti fin dalla prossima settimana.Un elemento decisivo, che l'assessore Buonomini ha richiamato, è la necessità di coesione e solidarietà di tutta la comunità: «Questo è il momento della coesione e della solidarietà, abbiamo tutti il dovere di aiutare chi ha patito il lockdown, a partire dal piccolo commercio che anima i nostri paesi, perché sarà fondamentale per ripartire. Il Comune fa la sua parte con queste misure, prevedendo una diretta restituzione di risorse per oltre 120.000 euro. Ma alla solidarietà sono chiamati anche coloro che non hanno avuto danni economici: chi può paghi ciò che spetta al Comune e non faccia la corsa all'incentivo per permettere a chi ha bisogno di poter ricevere il massimo aiuto possibile»Il dibattito e la scelte sono state frutto del lavoro di tutti i gruppi consiliari, a cui va il plauso del sindaco Luca Marmo: «Dopo il documento per la sanità, abbiamo approvato un nuovo documento contenente gli indirizzi per un pacchetto di misure finalizzate a sostenere il tessuto economico e produttivo nella delicata fase di passaggio che ci aspetta. Il Comune c'è. All'unanimità e in tutte le sue componenti. Già dai prossimi giorni lavoreranno la giunta e le commissioni per tradurre rapidamente gli indirizzo in azioni concrete. Per quanto nelle nostre possibilità la propensione verso la ripresa delle attività commerciali è massima, ovviamente nell'assoluto rispetto delle prescrizioni a tutela della salute. Per questo ho emanato un'ordinanza che permetterà la riapertura del mercato alimentare fin dalla giornata di lunedì (domani per chi legge, ndr) ». --