scarica l'app
MENU
Chiudi
21/08/2020

È arrivata l’ora del Piazzone Ecco il bando per ristrutturarlo

Il Tirreno

la città che cambia
viareggioÈ stata pubblicata la gara per la riqualificazione di Piazza Cavour. L'atto è consultabile all'albo pretorio del Comune: la procedura, come da convenzione rinnovata a gennaio, verrà svolta dalla "stazione unica appaltante" della Provincia di Lucca. Lo scorso 28 ottobre, la società Genimm, ha formalizzato al Comune di Viareggio un progetto per la riqualificazione generale del mercato di piazza Cavour e dell'area a parcheggio dell'Ex Gasometro. Il 4 maggio, il consiglio comunale ha dichiarato la fattibilità e la «rispondenza al pubblico interesse» della proposta, previa procedura ad evidenza pubblica, ed ha inserito il rifacimento del Piazzone nel programma delle opere pubbliche. Poi il Comune ha perfezionato l'acquisto al demanio comunale del parcheggio ex Gasometro. Nel frattempo con bando pubblico è stata individuata una società che ha verificato la convenienza dell'operazione. Dalla relazione è emersa una valutazione positiva: il valore indicativo è circa 540mila euro a favore del partenariato pubblico-privato rispetto alla gestione diretta da parte dell'amministrazione.Da ieri all'albo pretorio del Comune sono visibili gli elaborati del progetto preliminare, dalle tavole fotografiche, all'impatto ambientale per finire con il piano finanziario, il regolamento interno delle attività e la stima dei costi. Elemento complementare, la riqualificazione del parcheggio ex Gasometro. C'è da ricordare che contro la deliberazione del consiglio comunale (la numero 27 del 4 maggio) è stato presentato ricorso avanti il Tar.Secondo l'amministrazione tuttavia, non ci sono al momento degli «elementi ostativi» per non procedere con l'iter amministrativo. Il progetto proposto, prevede la realizzazione di una serie di interventi finalizzati alla riqualificazione dell'area compresa nel quadrilatero delimitato, nella direttrice Nord -Sud, tra le Vie San Martino e Zanardelli e, nella direttrice Est-Ovest, tra le Vie Fratti e Battisti. La stima dei costi per la ristrutturazione è a 6 milioni e 489mila euro. Il valore stimato del contratto, è invece di 48 milioni e 497.888 euro, importo derivato dai ricavi, per l'intera durata della concessione. La durata del contratto è di 40 anni a decorrere dalla sottoscrizione. Il contributo pubblico del Comune all'aggiudicatario, è 969.900 euro in tre anni. La gara resterà pubblicata almeno 35 giorni: sono ammessi soggetti con fatturato medio relativo alle attività svolte negli ultimi cinque anni non inferiore al 10% dell'investimento previsto per l'intervento, ossia non inferiore a 749.328 euro e con capitale sociale (o patrimonio netto) non inferiore a 1/20 dell'investimento previsto per l'intervento ossia non inferiore a 374.664 euro. Ulteriore requisito è aver svolto negli ultimi cinque anni servizi affini a quelli previsti nell'intervento. L'aggiudicazione verrà fatta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, fermo restando il diritto di prelazione al promotore della proposta. --© RIPRODUZIONE RISERVATA