scarica l'app
MENU
Chiudi
05/08/2020

Durc, gare fuori dalla proroga

ItaliaOggi - DANIELE CIRIOLI

Per l'Inail l'effi cacia dei documenti emessi si ferma al 29 ottobre e non in tutti i casi
Verifi ca normale di regolarità contributiva negli appalti
La proroga automatica della validità dei Durc fino al 29 ottobre non vale per le gare di appalto. Se la regolarità contributiva è richiesta per la selezione del contraente o per la stipulazione di un contratto di appalto (lavori, servizi o forniture), infatti, la stazione appaltante può ricorrere alla normale procedura di verifica e non utilizzare un Durc già emesso che, se con scadenza tra 31 gennaio e 31 luglio, ha validità prorogata per legge fino a 90 giorni dopo il fine emergenza (cioè fino al 29 ottobre). A precisarlo è l'Inail nella nota prot. n. 9466/2020 di ieri. Così diventa possibile che la stessa azienda risulti in regola per accedere a un bonus assunzioni, ma non lo sia per l'assegnazione dell'appalto fornitura bibite allo stadio comunale. Nuova validità dei Durc Come spiegato anche dall'Ispettorato nazionale del lavoro (nota Inl n. 468/2020 su ItaliaOggi del 24 luglio scorso), la proroga arriva indirettamente dalla modifi ca all'art. 103 del dl Rilancio n. 34/2002, convertito dalla legge n. 77/2020, che disciplina la "sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza. Al comma 2, tale norma proroga la validità di tutti i certifi cati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, a condizione che siano in scadenza tra il 31 gennaio e il 31 luglio, per i successivi 90 giorni dalla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza. In sede di conversione è stato soppresso il comma 1 dell'art. 103, il quale (fi no al 17 luglio) prevedeva che i Durc in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile conservassero validità fi no al 15 giugno. A seguito dell'abrogazione del comma 1, ha precisato l'Inl, anche i Durc aventi una scadenza compresa tra il 31 gennaio e 31 luglio, conservando validità per i successivi 90 giorni dalla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza. Proroga al 29 ottobre La scadenza del periodo di stato di emergenza, fi ssata al 31 luglio, è stata prorogata fi no al 15 ottobre con delibera del consiglio dei ministri pubblicata sulla G.U. n. 190/2020. Sulla stessa G.U, spiega l'Inail, è stato pubblicato anche il dl n. 83/2020 che, all'art. 1, comma 4, rettifi ca la predetta proroga di validità dei certifi cati prevista all'art.103, con la conseguenza, tra l'altro, che la proroga dello stato d'emergenza non produce effetti alla proroga del periodo di validità dei Durc. Pertanto, precisa l'Inail, la validità dei Durc che riportano scadenza compresa tra il 31 gennaio e il 31 luglio risulta prorogata, ope legis, fi no al 29 ottobre 2020 (90 giorni dopo il 31 luglio) e non fino al 13 gennaio 2021 (cioè fi no a 90 giorni dopo il 15 ottobre). Durc ordinario nelle gare Il decreto Semplifi cazioni n. 76/2020, all'art. 8, comma 10, introduce una seconda esclusione dell'applicazione del citato art. 103, stabilendo che quest'ultima norma (relativa alla proroga della validità dei Durc con scadenza tra il 31 gennaio e il 31 luglio) non si applica in tutti i casi in cui, per la selezione del contraente o per la stipulazione del contratto relativamente a lavori, servizi o forniture previsti o in qualunque modo disciplinati nello stesso dl n. 76/2020, è richiesto di produrre Durc o di indicare, dichiarare o autocertificare la regolarità contributiva o il possesso dei predetti documenti unici. Pertanto, precisa l'Inail, la norma del citato art. 8, comma 10, determina l'obbligo, in capo alle stazioni appaltanti/amministrazioni procedenti di effettuare la richiesta di verifi ca della regolarità contributiva secondo le ordinarie modalità e la valutazione in ordine alla possibilità di utilizzare o meno il Durc con validità prorogata ope legis fi no al 29 ottobre. © Riproduzione riservata

I chiarimenti

Regolarità contributiva per le gare di appalto Regolarità contributiva per tutti gli usi, eccetto gare ● ● È richiesta la verifi ca ordinaria della regolarità contributiva Non sono utilizzabili i Durc con validità prorogata ope legis La validità dei Durc con scadenza tra 31 gennaio e 31 luglio è fi ssata a 90 giorni dopo il fi ne emergenza (cioè fi no al 29 ottobre)