scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
20/04/2021

Due bandi di Montagna leader a sostegno di turismo e imprese

Messaggero Veneto - Giulia Sacchi

Il primo riguarda l'avvio di una cooperativa di comunità per promuovere lavoro Il secondo incentiva privati ed enti pubblici a valorizzare luoghi caratteristici maniago
Giulia Sacchi / ManiagoDue bandi aperti da Montagna leader di Maniago per contribuire alla crescita anche economica del territorio: il primo riguarda l'avvio di una cooperativa di comunità, il secondo interventi per la cura e valorizzazione del paesaggio nelle aree interne. Per partecipare c'è tempo sino al 7 giugno.«Entrambi fanno riferimento al settore turistico, puntando da un lato all'avvio di nuove imprese e dall'altro a una riqualificazione in chiave turistica di itinerari e percorsi - spiega Montagna leader -. Col progetto di avvio di una cooperativa di comunità si punta a sperimentare nuovi processi di sviluppo attraverso la nascita di un'iniziativa imprenditoriale promossa da cittadini per dar vita a un progetto che faccia crescere il benessere sociale ed economico della comunità di riferimento. "Comunità" non si riferisce alla tipologia della coop o al tipo di attività, ma alla finalità di migliorare le condizioni e di valorizzare la comunità locale, promuovendo in particolare occasioni di lavoro soprattutto per i giovani». Potranno presentare domanda di sostegno le cooperative costituite da non più di 6 mesi o che andranno a costituirsi entro 3 mesi dalla data di comunicazione del finanziamento, con sede legale o unità operativa in uno dei comuni in area Leader di fascia montana B e C. I fondi pubblici a disposizione ammontano a 30 mila euro e saranno concessi a fondo perduto per l'80 per cento della spesa ritenuta ammissibile.Il bando Interventi per la cura e tutela del paesaggio nelle aree interne si rivolge a enti pubblici, aziende agricole che fanno filiera corta e piccole-medie imprese del settore turistico nei comuni di Erto e Casso, Cimolais, Claut, Meduno, Tramonti di Sotto e di Sopra, Frisanco e Meduno, che intendono realizzare progetti che prevedono un combinato di azioni volte a salvaguardia, valorizzazione e gestione del paesaggio. Attraverso il bando verranno favoriti conservazione e mantenimento di aspetti caratteristici del paesaggio, forme di tutela attiva e fruizione di luoghi particolarmente significativi, il sostegno a nuove forme di gestione del paesaggio anche attraverso la partecipazione proattiva delle comunità locali.«I bandi già aperti hanno dimostrato l'aderenza tra la programmazione leader e le esigenze del territorio - commenta il presidente dell'ente, Emanuele Parpinelli -. A oggi sono già state impegnate risorse pubbliche per 2,5 milioni, cui si aggiungono ulteriori risorse assegnate recentemente dalla Regione. Nonostante il periodo difficile, il territorio si dimostra reattivo. La società si sta adoperando a supporto del territorio anche affiancando enti e privati nella predisposizione e gestione di progetti e domande di contributo. In questo modo crediamo di valorizzare al massimo le potenzialità che i Gal hanno in quanto enti basati su un forte partenariato pubblico-privato e quindi sull'ascolto dei reali bisogni degli attori locali». --© RIPRODUZIONE RISERVATA