scarica l'app
MENU
Chiudi
20/03/2020

Dopo tanti ritardi e rinvii lavori per 41 appartamenti

La Gazzetta Del Mezzogiorno

OSTUNI SUPERATI INTOPPI BUROCRATICI, IL CANTIERE AVVIATO IN PIENO PERIODO CORONAVIRUS
l OSTUNI. Sono iniziati i lavori per il completamento delle palazzine di edilizia residenziale pubblica nel piano di zona 167 in variante al Piano regolatore generale. Si tratta delle strutture A, B e C (in base al protocollo d'intesa e accordo di programma fra comune di Ostuni, Regione Puglia e M.I.T.) che il raggruppamento d'imprese: (capogruppo mandataria) di Giuliano in Campania (NA) e (mandante) di Castellana Grotte si è aggiudicato a seguito della gara d'appalto per l'im porto di 1.708.857,04 euro oltre oneri di sicurezza pari a 40.620,76 euro non soggetti a ribasso e quindi per l'importo complessivo contrattuale di 1.749.477,80 euro oltre IVA a seguito del ribasso offerto del 10,171%. Saranno così completati 41 appartamenti in tre palazzine facenti parte del progetto di edilizia residenziale pubblica pianificato oltre vent'anni fa: "Ostuni Città d'Arte" con l'obiettivo di estendere in variante al Prg la cosiddetta zona 167 tra via Ramunno e la strada provinciale Ostuni-San Michele. Per quest'intervento di edilizia pubblica furono stanziati 2milione e 341mila euro e che , oltre alle unità abitative, prevedeva la realizzazione di un ampio parcheggio, nove box auto a piano terra e quattro locali a uso commerciale. Il 2 luglio 2008, i lavori venivano aggiudicati alla ditta di Ostuni per un importo netto di 2.685.119,91 euro e questi furono consegnati il 18.11.2008 (da comletarli entro il 11. 04. 2010) ma, essendosi configurato un grave ritardo sul programma, l'Amministrazione Comunale nel febbraio 2010 procedeva alla risoluzione contrattuale. Il 29 aprile 2010 veniva approvato dai progettisti Ing. Francesco Pecere ed Ecosfera S.p.A. il progetto di completamento dell'importo complessivo di 3.790.793,64 euro di cui 2.275.245,56 euro per lavori a base d'asta oltre oneri di sicurezza ed IVA e il 17 settembre 2012 venivano affidati all'impresa di Fasano per un importo netto pari ad 2.163,448,09 euro. Il 28.5.2012 venivano consegnati I lavori da ultimarli entro il 20 agosto 2013 ma, essendosi configurato nuovamente un grave ritardo sul programma, l'Amministrazione procedeva alla risoluzione contrattuale. Il 18 marzo 2016, i tecnici esterni hanno presentato il progetto esecutivo relativo alle palazzine A, B, e C dell'importo complessivo di 2.413.072,68 euro mentre, essendo stato emanato il nuovo Codice degli Appalti, il 7/11/2016 è stato approvato il nuovo elaborato ed è stata avviata una nuova gara tramite la stazione unica appaltante (S.U.A.) della Provincia di Brindisi per l'aggiudica zione dei lavori sulla base del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa Il 22 febbraio 2018 si è aggiudicato l'appalto in favore del raggruppamento (capogruppo mandataria) e (mandante) e i lavori sono ripresi per il completamento delle tre palazzine.

Foto: ROBLEMA CHE SI TRASCINAVA DA ANNI Il «blocco» di appartamenti che sarà realizzato ad Ostuni