scarica l'app
MENU
Chiudi
04/12/2018

Dopo quindici anni sarà completato il polo scolastico

Eco di Bergamo - calvin kloppenburg

Mapello Dal Pirellone 3,5 milioni: permetteranno di ultimare il campus realizzando le elementari C'è l'appalto per le medie: lavori al via da gennaio
Il completamento del nuovo polo scolastico di Mapello vede, a distanza di quindici anni, la luce.

Il Comune ha infatti ricevuto da Regione Lombardia un contributo da 3,5 milioni di euro, facente parte del piano triennale per il finanziamento degli interventi sugli edifici scolastici.

Queste risorse - la cifra più alta concessa dal bando in tutta la provincia - vanno ad aggiungersi al milione di euro che sarà stanziato con risorse proprie del Comune di Mapello, per un totale di 4,5 milioni. Fondi che serviranno a coprire i costi della progettazione, della direzione e dell'esecuzione dei lavori per le scole elementari nel complesso situato in via Del Lazzarino.

La prima pietra nel 2006

L'avvio della costruzione del polo scolastico risale al 2006, anno della posa del primo mattone (e l'iter era partito già tre anni prima). Negli anni il disegno iniziale è stato arricchito da alcune variazioni. Due sono le opere già ultimate: la palestra e l'edificio della direzione didattica. La prima è ora operativa, la seconda è stata realizzata al costo di 900 mila euro - risorse proprie del Comune -: è stato incaricato il responsabile per il collaudo tecnico, procedimento che avverrà entro la fine dell'anno.

A ottobre l'impresa Sangalli srl si è aggiudicata, offrendo un ribasso del 18%, la gara per il completamento delle scuole secondarie di primo grado: questo blocco di lavori ha un costo di 2 milioni, finanziato grazie a un bando della Bei, la Banca europea per gli investimenti. A breve verrà posta la firma al contratto e si conta di avviare il cantiere a gennaio.

Per quanto riguarda le scuole elementari, il plesso deve essere costruito ex novo di fianco allo stabile che ospiterà le scuole medie. Per questa parte ci si metterà in moto non appena perverrà al Comune il decreto regionale col quale si stabiliranno i termini e le tempistiche per la gara d'appalto. L'amministrazione comunale conta di ultimare i due plessi entro cinque anni; a tre anni dall'inizio dei lavori si prevede invece il taglio del nastro delle nuove scuole medie.

Parole di soddisfazione dalla sindaca di Mapello, Alessandra Locatelli. «È una grande gioia ricevere questo importante finanziamento - commenta la prima cittadina - soprattutto perché è stato raggiunto avendolo richiesto solamente a un mese dal nostro insediamento. Ci siamo impegnati molto, coinvolgendo le istituzioni scolastiche e il comitato genitori per arricchire la nostra adesione al bando con progetti pensati ad hoc e aule per laboratori: si può dire che è stato un risultato di squadra. Ci siamo assunti la responsabilità di ultimare i lavori in cinque anni e di pensare alla riqualificazione delle scuole dismesse. Si riapre, dopo quindici anni, la prospettiva di poter vedere il risultato finale».