scarica l'app
MENU
Chiudi
26/06/2019

Doccia fredda su Verdello La tangenziale è più cara

Eco di Bergamo

Per dare il via alla costruzione della circonvallazione est di Verdello servono fra i 2,7 e i 4 milioni di euro in più. Non 11 come era stato stabilito. Tutta colpa dell'ultimo codice degli appalti pubblici che impone che opere per la cui realizzazione sono necessari accordi con la Regione vengano progettate riferendosi a un listino prezzi regionale. È questo il primo grosso problema che il nuovo sindaco di Verdello Fabio Mossali è chiamato affrontare. E ne discuterà il 2 luglio con l'assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità sostenibile Claudia Terzi. La Lombardia ha già stanziato 9,8 milioni, il Comune 1,2. «Però ormai è chiaro che non bastano - sostiene il primo cittadino -. Serve che la Regione aggiunga il necessario per arrivare almeno a 13,7 milioni. Il prossimo incontro servirà a capire se c'è la volontà politica di farlo». A questa conclusione Mossali è arrivato dopo aver fatto il punto con il responsabile dell'Ufficio tecnico comunale e il progettista, l'ingegner Umberto Noris, che ha redatto il progetto definitivo. Ma come si spiega questo consistente innalzamento dei costi? Il codice degli appalti entrato in vigore nel 2018 ha introdotto una norma (non modificata con il decreto «sblocca cantieri» recentemente convertito in legge) che, a detta degli specialisti del settore, sta mettendo in difficoltà molti altri progetti: è stato imposto, semplificando, che opere per la cui realizzazione sono necessari accordi con la Regione, vengano progettate riferendosi a un listino prezzi regionale che è più caro rispetto a quello, per esempio, della Camera di commercio solitamente utilizzato in passato. Ecco perché il costo è salito da 11 a una cifra che oscilla fra i 13,7, se si «limano» alcuni valori, a 15 se si vuole stare larghi e non avere più sorprese in futuro (nella cifra deve rientrare anche il valore degli espropri): «Sicuramente poi l'opera - spiega il sindaco - grazie ai previsti ribassi d'asta costerà molto di meno, ma perché la Regione indica la gara d'appalto serve che il costo stabilito abbia comunque totale copertura».

Anche l'Iva ha avuto il suo peso. Se fosse stato il Comune a realizzarla, sarebbe stata del 10%. Dal momento che toccherà alla Regione appaltare la costruzione, l'Iva è al 22%. Certo è, comunque, che il Comune non potrà mettere più dell'1,2 milioni di euro già stanziati. I costi maggiori, quindi, saranno in carico totalmente alla Regione. «Anche la Provincia - conclude Mossali - potrebbe fare il suo. Non dimentichiamoci che, una volta realizzata, la circonvallazione est di Verdello diventerà una strada provinciale. Purtroppo però sappiamo che via Tasso non ha risorse per questo progetto». • Pa. Po.